Presidente Ballaman rinuncia all”auto blu, guiderà la sua

400

Si è presentato in Consiglio regionale a Trieste alla guida della sua Rover verde e userà quest\’auto vecchia di nove anni anche per gli impegni istituzionali, rinunciando ad autista e auto blu di servizio, una Audi 6 full optional. Edouard Ballaman, pordenonese, presidente del Consiglio della Regione Friuli Venezia Giulia, ha fatto una scelta consapevole delle conseguenze alle quali stava andando incontro: alzarsi molto prima alla mattina per leggere i giornali e aggiornarsi sugli impegni della giornata, arrivare agli appuntamenti con un certo anticipo per trovare parcheggio, guidare anche la notte dopo sedute d'Aula che si protraggono per diverse ore.
"La mia scelta non deve essere vista come il tentativo di forzare nessuno a fare altrettanto – ha commentato Ballaman – ma come un'opzione che mi sono sentito di fare perché penso di farcela da me".
"Spesso la gente vorrebbe che i politici si trovassero nelle loro stesse condizioni, in ritardo al lavoro perché imbottigliati nel traffico, alla ricerca di un parcheggio introvabile, stanchi dopo una giornata di impegni eppure al volante per tornare a casa.
Ecco – ha aggiunto Ballaman – oltre al taglio dei costi, problema che sta caro a me e alla mia parte politica, la Lega Nord, ho voluto dimostrare in modo concreto di essere una persona normale, come tutti, e mi sono comportato di conseguenza".
"Non è la prima volta che lo faccio – ha concluso Ballaman – anche se spero che non succeda come qualche anno fa quando, per la grande stanchezza accumulata, ebbi un incidente e cappottai, con conseguenze per fortuna lievi. Userò la mia macchina ed è mia intenzione andare avanti così, a meno che le circostanze non mi impongano il contrario".
Ballaman, rinunciando all'auto blu, percepirà il rimborso mensile come tutti gli altri consiglieri regionali

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here