Eurostat classifica Albania come il paese più povero d’Europa.

979

In una valutazione comparativa del prodotto interno lordo (PIL) pro-capite per l’anno 2009, espresso secondo gli \’Standard del potere d\’acquisto\’, il nostro paese occupa l’ultimo posto della lista, composta da 37 paesi europei, tra i quali manca solo il Kosovo. 'Standard del potere d'acquisto', è l’unità monetaria virtuale, che elimina il tasso di cambio e le differenze di prezzo da un paese all'altro per confrontarli. In una media europea arrotondata al valore di 100, Albania segna solo il 27%, senza lasciare nessun altro paese alle spalle. La Bosnia e posizionata più in alto, con il 30%, Macedonia 35%, Serbia 37% Montenegro 43%, del PIL pro capite con una media di 27 paesi europei.
Welfare, si valuta sopra la media europea per i 15 paesi più vecchi dell’Unione, preceduta dal Lussemburgo con 268%. La Grecia è sotto questa media con 95% ed è seguita dai paesi dell’Europa Centrale e quella Orientale che hanno aderito successivamente alla famiglia europea, dove i due nuovi membri Romania e la Bulgaria, segnano rispettivamente il 45 e 41%.
Forse a causa della mancanza del Kosovo, per la quale non c’è nessun dato, l'ultimo della lista è l'Albania, con un margine di 73 punti sotto la media europea secondo il "Standard del potere d'acquisto, che presenta in una posizione migliore le economie povere, rispetto a quelle della moneta standardizzata.
Oltre ai paesi dell'UE e dei Balcani, la valutazione dell’ufficio delle statistiche europee ha compreso anche la Svizzera, la Norvegia e l'Islanda. La valutazione finale dell’EUROSTAT verrà pubblicata nel dicembre di quest'anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here