Regione FVG delibera sull’acquisto di azioni dell’aeroporto Ronchi

623

La Giunta regionale dà corso alla parte attuativa dell\’acquisto delle azioni per la ricapitalizzazione dell\’Aeroporto di Ronchi dei Legionari da parte della Regione, di cui, dallo scorso luglio, è socio unico. L\’Amministrazione regionale era divenuta unico azionista della società di gestione dell\’aeroporto acquisendo dal Consorzio Aeroporto Friuli Venezia Giulia SpA il 51 per cento del capitale della società di cui già deteneva il 49 per cento delle quote, assorbendo pertanto le quote appartenenti agli Enti locali, Camere di Commercio, soggetti privati. Oggi, l\’esecutivo regionale, su proposta dell\’assessore alle risorse economiche e finanziarie, Sandra Savino, ha deliberato di procedere all\’acquisto di 3 milioni di nuove azioni da 1 € ciascuna (pari a milioni di euro) al fine di coprire i risultati di gestione afferenti al bilancio 2009 che si era chiuso con una perdita di circa 450 mila euro e consentire alla Società di realizzare \”quegli investimenti necessari a garantire la conservazione della concessione quarantennale per la gestione totale dell\’aeroporto di Ronchi dei Legionari nonché lo sviluppo della realtà aeroportuale locale\”. L\’operazione consente di aumentare il capitale sociale della Spa a 5 milioni e 644 mila euro mediante l\’acquisto delle azioni che potrà avvenire anche in fasi successive, ma comunque entro il 31 dicembre prossimo. \”Dopo aver raggiunto l\’obiettivo del controllo della proprietà dello scalo – commentano gli assessori Savino e Riccardi – siamo riusciti a concludere anche il secondo obiettivo, l\’aumento di capitale, che ci consente di rafforzare le capacità economiche della Società di gestione dell\’Aeroporto del Fvg al fine di inserirlo in una rete di sistema competitiva sul mercato e di offrire servizi ai passeggeri ed opportunità commerciali e turistiche al territorio\”. \”Quando tutti i versamenti saranno espletati, l\’acquisizione totale dell\’aeroporto da parte della Regione diverrà sostanziale e non solo formale ed inizierà una nuova epoca per lo scalo aeroportuale regionale\”, sottolinenao i due assessori. Acquisita la proprietà, le strategie della Regione si concretizzeranno su un progetto di sviluppo di nuovi collegamenti e sull\’elaborazione di un piano di rilancio, già iniziato con il ripristino del volo Trieste-Milano e che proseguirà con l\’individuazione dello scalo di Ronchi dei Legionari a punto di riferimento per il traffico passeggeri del nord est.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here