Innovazione Amministrativa: sottoscritto un protocollo tra Regione Marche e il Ministero della P.A.

476

\”\’Più qualità, più efficienza, più risparmio e meno carta nelle attività amministrative e istituzionali e un accesso più semplice e trasparente per i cittadini\”. Con questi intenti il presidente della Regione Marche, nella sede del Ministero della Pubblica Amministrazione a Roma, ha sottoscritto con il ministro Renato Brunetta un protocollo per la realizzazione di un programma di innovazione per l\’azione amministrativa. \”La Regione considera l\’innovazione e lo sviluppo della società dell\’informazione\” spiega Spacca una delle dimensioni prioritarie nelle quali reinventare il ruolo della pubblica amministrazione rispetto alla società civile. Uno degli obiettivi primari dell'operato della Regione, che in questi anni si è già mossa in questo senso, è mettere a disposizione dei cittadini e delle imprese le innovazioni tecnologiche per semplificare e rendere piu` facile l'accesso ad una pluralità di servizi . Questo nuovo protocollo con Il Ministero ci permetterà di arricchire le nostre attività con ulteriori progetti di ampio respiro a livello sovra regionale". Il protocollo è finalizzato alla realizzazione di un programma di interventi dedicati allo sviluppo dell'innovazione amministrativa nella Regione e all'incremento dell'accessibilità dei sistemi di e-government. Questi interventi dovranno facilitare le relazioni amministrative con i cittadini e le imprese contribuendo quindi alla riduzione degli oneri burocratici e alla semplificazione della modalità di svolgimento dei servizi che la Regione Marche rende ai propri utenti, nel rispetto degli obblighi di trasparenza quale strumento di prevenzione e di lotta alla corruzione e rendendo quindi visibili i rischi di cattivo funzionamento dell'amministrazione pubblica. In particolare verranno avviati con priorita` progetti strategici che garantiscono l'attuazione del Codice di Amministrazione digitale, con particolare riferimento alla semplificazione amministrativa, la misurazione e la riduzione degli oneri burocratici. Particolare attenzione sara` data alle iniziative connesse alla mappatura e alla prevenzione del rischio di corruzione e degli illeciti a danno di una corretta azione amministrativa. Il protocollo ha durata triennale a partire dalla sua data di sottoscrizione. Tra le attività poste in essere dalla Regione e riconosciute come best practices a livello nazionale e internazionale in fatto di e-government si segnalano: -la Carta Raffaello, strumento di autenticazione on-line e di accesso sicuro ai servizi innovativi, nonche` strumento di firma digitale, e` stata segnalata come 'buona pratica' dal Ministro Brunetta (cfr. http://www.nonsolofannulloni.forumpa.it); il progetto di protocollo informatico e gestione dei flussi documentali della Regione è stato incluso dalla Gartner Group, una delle più famose società internazionali di ricerca e di sviluppo di modelli di mercato in ambito tecnologico, tra cinque esempi a livello mondiale di iniziative volte al contenimento della spesa amministrativa attraverso la reingegnerizzazione dei processi e il ricorso alle tecnologie dell'informazione; -Posta Raffaello, di cui sono state rilasciate oltre 40.000 caselle, e` il primo sistema di Posta elettronica Certificata rilasciata da una pubblica amministrazione iscritta, sin da ottobre 2007, all'albo dei gestori di posta certificata del CNIPA; -infine il Sistema Informatico dell'Agricoltura Regionale (SIAR), valutato positivamente dal Ministro Brunetta nell'ambito del concorso "Premiamo i risultati", è stato anche citato come buona pratica dalla rivista Agrisole come uno tra i progetti più significativi nell'ambito del processo di semplificazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here