L’International Association of Auto Thefts Investigators premia la tecnologia LoJack

692

L’ambito riconoscimento internazionale per l’operazione più innovativa di recupero di auto rubate è andato al ritrovamento di due Ferrari, una Porsche e una Mercedes SLS AMG, portato a termine dalla Polizia di Napoli grazie ai dispositivi LoJack.
E’ stato assegnato a Bucarest il Premio annuale dell’International Association of Auto Thefts Investigators (l’Associazione internazionale degli investigatori di auto rubate) per l’operazione più spettacolare e innovativa di recupero di auto rubate registrata a livello continentale nel 2011.
L’ambito premio, assegnato nel corso del seminario annuale sui furti di auto promosso dall’Associazione, è andato alla Polizia di Frontiera Marittima del Porto di Napoli per il recupero avvenuto a gennaio scorso di due Ferrari (una 458 e una 599), una Porsche Panamera e una Mercedes SLS AMG (a tiratura limitata, solo 250 esemplari).
L’operazione, dal valore complessivo di oltre 1 milione di euro, è stata portata a termine nel porto del capoluogo campano grazie alla partnership con LoJack Italia, azienda leader nel rilevamento e recupero dei beni rubati.
Le vetture di lusso, rubate in Spagna, sono state infatti intercettate grazie ai dispositivi in radiofrequenza installati in due delle quattro vetture ritrovate, al loro arrivo in Italia all’interno di due container a bordo di una nave diretta in Giappone.
“Per LoJack”, dichiara Sandro Biagianti, Direttore della Sicurezza LoJack Italia e responsabile della gestione dei rapporti con le Forze dell’Ordine, presente al momento della premiazione , “si tratta di un nuovo importante riconoscimento, seppur indiretto, dell’efficacia della tecnologia in radiofrequenza, unica sul mercato che consente di superare le possibili schermature del segnale e di supportare con profitto l’attività delle Forze dell’Ordine nel contrasto dei furti di auto e delle attività criminose più in generale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here