Pianificazione dello spazio marittimo all’interno della Macroregione Adriatico-Ionica

550

Focalizzato sul Nord Adriatico (focus area numero 1 del progetto \”ADRIPLAN-Pianificazione delle spazio marittimo Adriatico-Ionico\”, che coinvolge Italia, Albania, Bosnia- erzegovina, Croazia, Slovenia e Montenegro), si terrà a Trieste, lunedì 7 luglio a partire dalle 9.30, il workshop regionale dedicato ad un\’iniziativa comunitaria che prevede un processo transfrontaliero di Pianificazione dello spazio marittimo (MSP) all\’interno della macroregione adriatico-ionica ed in particolare nell\’ambito di due focus area: Nord Adriatico e Sud Adriatico-Nord Ionio.

L'iniziativa, finanziata dalla direzione generale "Mare" (Affari
Marittimi e Pesca) della Commissione europea, si propone di
effettuare una valutazione integrata e complessiva di parametri
ambientali ed usi del mare, con il coinvolgimento di partner
scientifici ed istituzionali, di osservatori e e di portatori di
interesse locali (stakeholder).

L'evento, che si concluderà lo stesso giorno alle 17.30 circa,
avrà luogo nel Palazzo della Regione e prevede la presentazione
dei risultati conseguiti nella parte iniziale dell'attività
progettuale, ma anche un confronto sulle necessità e sulle
priorità dell'MSP, con il coinvolgimento attivo di tutti i Paesi
coinvolti nel progetto.

La strutturazione del workshop sarà di carattere interattivo e
nel corso dell'iniziativa verranno chiesti agli stakeholder
informazioni, feedback ed un contributo alla definizione di
conflitti e sinergie a livello di focus area in un'ottica
transfrontaliera.

I lavori saranno aperti dall'assessore regionale al Lavoro,
Formazione, Istruzione, Politiche giovanili e Ricerca Loredana
Panariti, che sin d'ora sottolinea l'importanza di un incontro
con al suo centro un tema che sempre più dovrà far perno sulla
direttiva europea di riferimento e prevede l'adozione, da parte
di ogni Stato membro, di metodologie di pianificazione che
tengano in considerazione le interazioni tra territorio e mare.

Un tema di particolare rilevanza oggi, in quanto la Commissione
europea sta varando il Piano d'azione per la Regione Adriatico
Ionica (EUSAIR), che verrà adottato dal Consiglio europeo il
prossimo autunno e contribuirà alla definizione di strategie di
sviluppo, alla destinazione di risorse ed alla formulazione di
progetti.

L'analisi degli usi e degli indicatori ambientali relativi
all'area di riferimento consentirà, alla fine del workshop, di
mettere in evidenza necessità e priorità della pianificazione
delle spazio marittimo, che vedranno l'intervento di pubblici
amministratori e portatori di interesse e serviranno a gettare le
basi del processo di analisi ed elaborazione di proposte cui dare
valenza adeguata nell'ambito della prosecuzione del progetto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here