Il Voucher per la digitalizzazione delle PMI

1438

Con il decreto direttoriale del 24 ottobre 2017, è stata istituita una misura agevolativa per le micro, piccole e medie imprese che prevede un contributo tramite concessione di un “voucher” di importo non superiore a 10mila euro. Il voucher è finalizzato all’adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.

ATTIVITÀ’ AMMESSE AL FINANZIAMENTO

Il voucher è utilizzabile per l’acquisto di software, hardware e servizi specialisti che permettono di:
• migliorare l’efficienza aziendale;
• modernizzare l’organizzazione del lavoro mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
• sviluppare soluzioni di e-commerce che permettono alle aziende di entrare nel commercio online, attraversi modelli di business sia B2B che B2C;
• fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
• realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

MISURA DELL’AGEVOLAZIONE

Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili. Le risorse disponibili per la concessione del voucher per il sostegno di progetti di digitalizzazione e ammodernamento tecnologico sono pari a 100milioni di euro suddivise su ripartizione regionale.

MODALITÀ’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande di accesso alle agevolazioni possono essere presentate dalle imprese, esclusivamente tramite la procedura informatica, disponibile a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio fino alle ore 17:00 del 9 febbraio 2018. Per l’accesso, è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi, una casella di posta elettronica certificata (PEC) e la registrazione al Registro delle imprese.
Il Vaucher per la digitalizzazione delle PMI

www.neikos.it