Cybersecurity, il 2020 si apre con due appuntamenti alla Politecnica

1067

Cyberchallenge, selezione e addestramento per cercare la prossima generazione di cyber defender e Itasec20 la quarta conferenza nazionale sulla cybersecurity

Cybersecurity, il 2020 si prospetta un anno complesso, tra nuove tecnologie e vecchie conoscenze. Per affrontarlo al meglio, l’Università Politenica delle Marche ha in programma molte iniziative, tra cui Itasec20, la quarta conferenza nazionale sulla sicurezza informatica, e CyberChallenge, percorso di selezione ed addestramento di studenti che ambiscono a diventare i cyberdefender del domani. A presentarle, durante una conferenza stampa, il Rettore Prof. Gian Luca Gregori con i docenti Marco Baldi, Franco Chiaraluce, Emanuele Frontoni e Luca Spalazzi.

CyberChallenge è il primo programma italiano di addestramento alla cybersecurity per giovani di talento delle scuole superiori e delle università. La partecipazione è gratuita ed è rivolta agli studenti tra i 16 e i 23 anni. L’obiettivo per l’edizione 2020 è di coinvolgere almeno 4.000 tra i migliori studenti in Italia e di incoraggiarli a riempire i ranghi dei futuri professionisti della cybersecurity, mettendo così le loro capacità a disposizione del sistema paese.

Per partecipare non servono grosse doti di programmazione, ma grande passione, impegno e curiosità nelle discipline scientifico-tecnologiche (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica). Servono anche capacità logiche, di problem solving, di comunicazione e, soprattutto, tanta voglia di imparare. L’iscrizione si chiuderà il 17 gennaio 2020.

La formazione delle squadre avverrà tramite 2 test. Il primo test si svolgerà on-line da remoto tra il 22 e il 24 gennaio 2020 e servirà per effettuare una prima selezione. Il secondo test si svolgerà in presenza il 17 febbraio 2020 presso  numerosi sedi, tra cui l’Università Politecnica delle Marche, e servirà per l’ammissione al percorso di addestramento  che si terrà tra Marzo e Maggio 2020 e che avrà lo scopo di formare le squadre locali. L’edizione 2020, come le precedenti, culminerà nel terzo campionato italiano Capture The Flag in cybersecurity, che si terrà a Giugno 2020 e vedrà le squadre delle sedi locali fronteggiarsi allo scopo di accedere alla graduatoria finale che permetterà di formare la Squadra Nazionale di Cyberdefender, la quale parteciperà alla European Cyber Security Challenge.

Nel 2019 alla finale di Chiavari la squadra Univpm si è piazzata al sesto posto su 18 sedi partecipanti, rientrando nel gruppo delle squadre premiate.

Dal 4 al 7 febbraio la città di Ancona ospiterà ITASEC20, la quarta conferenza nazionale sulla sicurezza informatica. Organizzata dal Laboratorio Nazionale di Cybersecurity del CINI, in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche e l’Università degli studi di Camerino, la conferenza si svolgerà nelle sale dell’UNIVPM e avrà l’obiettivo di riunire ricercatori e professionisti provenienti dal mondo accademico, industriale e governativo per discutere le sfide emergenti e i bisogni consolidati nel campo della cybersecurity.

Il programma, denso di appuntamenti, prevede diverse sessioni scientifiche e divulgative che affronteranno i più ampi e attuali temi della sicurezza informatica. Dalla Blockchain nazionale allo sviluppo dell’Intelligenza artificiale, troveranno ampio spazio argomenti quali l’innovativo perimetro nazionale per la sicurezza cibernetica del Paese, la Golden Power e il contrasto alle minacce estere. Inoltre, con particolare attenzione da quest’anno, ITASEC20 ha previsto dei percorsi specifici su diplomazia cibernetica, ruolo della politica nel cyberspazio e disparità di genere nel mondo informatico: temi sempre più attuali nello scenario globale e inevitabilmente centrali su quello nazionale. Al filone principale, di carattere multidisciplinare, dedicato alla scienza e tecnologia della sicurezza informatica, si affiancano workshop e tutorial riservati agli specifici aspetti economici, politici e legali della cybersecurity.

L’intera giornata del 4 febbraio inoltre offrirà un percorso dedicato ai giornalisti: una giornata intera per acquisire strumenti pratici per la protezione delle fonti e delle telecomunicazioni e per approfondire significati e contenuti legati al mondo della cybersecurity, dell’intelligenza artificiale, dei big data e delle startup. L’evento sarà anche occasione per premiare la squadra di esperti di sicurezza informatica che maggiormente si è distinta durante l’ultima edizione di CyberChallenge.it e che rappresenterà l’Italia ai Campionati Europei di Cybersecurity nel 2020.

Ma ITASEC20 ha anche lo scopo di divulgare e coinvolgere, per questo presenterà la prima Escape Room interamente ispirata al mondo cibernetico. L’esperienza, alla quale i partecipanti saranno invitati a prendere parte, offrirà la possibilità di risolvere dei rompicapi e dei misteri in modo da uscire da una stanza chiusa, seguendo una trama progettata appositamente per richiamare il mondo cibernetico e le sue sfide.

Ancora prima di iniziare, i numeri di ITASEC20 sono significativi – ha dichiarato Paolo Prinetto, direttore del Laboratorio Nazionale di Cybersecurity del CINI più di ottanta speaker, un centinaio di relazioni scientifiche, numerosi workshop, decine di start-up e venti sponsor confermano ITASEC20 quale la conferenza di cybersecurity più importante sul territorio italiano. Un ecosistema di professionisti sempre più necessario al progresso tecnologico del Paese.

L’ultima data utile per iscriversi a partecipare con la quota ridotta è il 22 gennaio 2020.

Che cos’è il Laboratorio Nazionale di Cybersecurity – CINI
Il Laboratorio Nazionale di Cybersecurity del CINI coordina attività di ricerca e formazione sui temi della sicurezza informatica a livello nazionale e internazionale per aiutare il sistema paese ad essere più resiliente alla minaccia cibernetica. Il Laboratorio si impegna quindi a migliorare le misure di protezione della pubblica amministrazione e delle imprese da attacchi informatici supportando anche i processi di definizione degli standard e dei framework metodologici a livello nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here