Coronavirus Marche, salgono a 283 i deceduti, 2.736 i casi positivi

159

Ancora vittime nelle Marche, altre 32 vittime si sale a 283 deceduti. “Il Gores ci ha appena comunicato i decessi di oggi – ha reso noto il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli – e le notizie sono veramente brutte, ancora una volta: nelle ultime 24 ore sono venute a mancare 32 persone e oggi abbiamo anche l’ufficializzazione di 4 decessi di pazienti residenti fuori regione e di 21 avvenuti nelle ultime tre settimane, che avevano diagnosi dubbie, oggi confermate. Cari marchigiani, la strada da percorrere è veramente difficile, ma noi continuiamo a mettere in campo tutte le soluzioni per fronteggiare questa emergenza. La vicinanza e l’affetto vanno a tutti coloro che soffrono e ai sanitari, che continuano a lavorare con grande impegno e grande senso di responsabilità”.

Le Marche la regione con più alto numero di contagi in proporzione agli abitanti

Le Marche, in proporzione al numero degli abitanti, è la regione con il più alto numero di contagi dell’intero Paese. Nelle ultime 24 ore altri 185 casi di positività al coronavirus su 465 tamponi esaminati. Lo comunica il Gores Marche (Gruppo operativo regionale per le emergenze sanitarie).

I contagi salgono a 2.736

Nelle Marche i contagiati sono diventati 2.736, il 37,84% rispetto ai 7.229 campioni testati dall’inizio della crisi sanitaria: una percentuale sostanzialmente stabile negli ultimi 10 giorni (era il 38,58% il 14 marzo scorso).

Da ieri sono stati avviati ad Ascoli Piceno i test sugli asintomatici: l’esito di questa campionatura contribuirà a dare un quadro più preciso della situazione nel Piceno, in questo momento la provincia delle Marche con meno casi di contagio.
La provincia di Pesaro Urbino registra il maggior numero di contagi (1.371), seguita da Ancona (751), Macerata (368), Fermo (139) e Ascoli (64). Tra i ricoverati in terapia intensiva 36 sono nell’azienda ospedaliera Marche Nord, più altri 7 a Urbino, 38 a Torrette di Ancona, 15 a Jesi e 11 a Camerino. In isolamento domiciliare 5.397 persone, di cui 557 operatori sanitari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here