Al via la 4.a edizione del Master sulla crescita blu sostenibile

223

L’attività rientra nel progetto Blue Skills che ha ricevuto il label dell’Unione per il Mediterraneo

Al via oggi la quarta edizione dell’Advanced Master in Sustainable Blue Growth, organizzato congiuntamente dall’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS e dall’Università degli Studi di Trieste. Il Master è un percorso di alta formazione, internazionale e multidisciplinare, che mira a sviluppare le competenze lavorative nel settore dell’economia blu sostenibile: dalla biologia marina all’energia, dalla portualità alla pesca, dal management costiero alle politiche marittime. 
Si tratta di un Master di II livello (http://bluegrowth.inogs.it/advancedmaster/introduction) che si svolgerà in presenza, laddove i provvedimenti di prevenzione del contagio Covid-19 lo permetteranno. Rivolto a professionisti e ricercatori, il Master è svolto interamente in inglese e si svilupperà in tre sessioni intensive nei periodi di marzo, giugno e settembre.
Sono 25 gli studenti selezionati per questa edizione che operano in diversi settori, tra cui biologia, ingegneria e architettura, e provenienti da dieci paesi: Algeria, Tunisia, Marocco, Spagna, Francia, Italia, Egitto, Stati Uniti, Yemen, Trinidad e Tobago. Alla formazione contribuiscono più di 50 docenti di OGS e di UniTS, oltre ad alcuni speakers di altre università e istituzioni italiane e internazionali.
Il Master rientra nel progetto Blue Skills, programma incentrato sulla formazione altamente qualificata e sulla mobilità di professioni legate all’economia “blu” con una particolare attenzione alla sostenibilità, che – per primo in assoluto in Italia – ha ricevuto il label dell’Unione per il Mediterraneo.
Dalla prima edizione a oggi più di 50 studenti sono stati formati a Trieste in questo percorso di alta formazione, contribuendo a diffondere nel mondo l’eccellenza del nostro territorio nel mondo della ricerca e delle competenze sviluppate dal nostro territorio, rispondendo contestualmente alla Strategia Europea della Crescita Blu che riconosce i mari e gli oceani come un motore per l’economia, con enormi potenzialità per l’innovazione e la crescita sostenibile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here