Diamo il giusto spazio alla metà del cielo

99

CNA Impresa Donna di Ancona fa appello e scrive una lettera alle amministrazioni locali della Provincia di Ancona per la realizzazione di appositi stalli per la sosta di donne in gravidanza e genitori con al seguito bambini fino a due anni e di ricorrere al contributo ministeriale dedicato.

Un appello che nasce in particolar modo dal recente Decreto del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile che istituisce contributi ai Comuni che realizzano gli “stalli rosa” adibiti alla sosta dei veicoli di donne in gravidanza o genitori con bambini fino a due anni.

Un’opportunità che può generare fino a 30.000€ di contributo per i comuni più popolosi, oltre a essere un importante gesto di educazione civica e di parità sociale.

Riteniamo – sottolinea la presidente di CNA Impresa Donna, Anna Elisabetta Fenucci – che l’istituzione dei parcheggi rosa sia un’attenzione meritoria verso donne in gravidanza, neomamme e famiglie alle prese con carrozzine, passeggini, borse ed altro. In particolare da individuare davanti a luoghi come gli ospedali, gli uffici pubblici, gli studi di ginecologia, scuole e farmacie, è utile riservare magari i posti che offrono maggiore sicurezza, meglio illuminati o in prossimità delle entrate e delle uscite pedonali nei parcheggi coperti e in quelli vicino ai servizi da usare. In alcuni comuni si è affiancato a questa precedenza anche la gratuità per un’ora, valore aggiunto sempre grandemente apprezzato. Ci teniamo a precisare che la misura ha un ampio riscontro – conclude la presidente Fenucci – poiché la popolazione femminile è oltre la metà di quella regionale, 761.815 le donne marchigiane su un totale della popolazione di 1.490.638.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here