Fìdoka festeggia i suoi primi venti anni: il bilancio della fondatrice Servili

896

L’azienda Internet Provider umbro-marchigiana guarda al futuro fra Iot e Smart Land, per scongiurare lo spopolamento dei territori colpiti dal sisma ed aumentarne l’attrattività

 

Venti anni di sfide, venti anni di innovazione, venti anni di progetti per fare dei territori umbro-marchigiano il luogo ideale dove vivere e lavorare, portando connessione ad alta velocità laddove non c’era. Questo è il percorso tracciato da Fìdoka, azienda Internet provider con sedi a Ripe di San Ginesio, Ascoli Piceno e Gubbio che da venti anni assicura internet veloce anche dove sembrava una vera e propria missione impossibile.

Sabato sera a Urbisaglia, all’interno della cornice della Tenuta Muròla, i cinque soci di Fìdoka hanno celebrato il ventennale dell’azienda festeggiando questo traguardo insieme a collaboratori, partner e sostenitori. Un centinaio gli ospiti che hanno preso parte alla serata, momento conviviale ma anche di condivisione ed ispirazione per comprendere al meglio come costruire, insieme, il futuro.

“Mi stupisco che siano già passati venti anni- ammette emozionata la CEO e co-founder Sara Servili – i miei soci ed io abbiamo scelto di vivere qui, a dispetto delle grandi città, perché amiamo questi territori, elemento che ci accumuna e che ci ha permesso di iniziare a creare questa avventura, che nasce da un bisogno molto grande: quello di portare la banda larga anche nei piccoli Comuni e nei borghi.”

Oggi Fìdoka, nata da un piccolo negozio di computer, l’azienda Fìdoka non riusciva ad espletare le sue attività a causa della mancanza di una connessione veloce, ma l’idea di trasferirsi non era stata contemplata né dalla Servili né dai suoi soci.

“Non riuscivamo a svolgere il nostro lavoro se non trasferendoci in città, ma da questa sfida è nata una grande opportunità, – spiega la Ceo Servili – per questo oggi ringrazio non solo i miei soci, ma anche e soprattutto i piccoli Comuni, le Comunità Montane e tutti coloro che hanno creduto in una piccola azienda e in una tecnologia così nuova.”

Oggi Fìdoka riesce a interconnettere oltre 10 mila utenti fra pubbliche amministrazioni e clienti privati, curandone gli aspetti di installazione Internet e di cybersecurity, servizio sempre più importante per le aziende. Sisma e lockdown sono stati due momenti cruciali per la connettività nell’entroterra umbro-marchigiano: aver potuto contare su un’azienda che guardasse alle persone non come semplici utenti ma come veri e propri attori protagonisti è stato premiante.

“Pensiamo che sia indispensabile investire nelle nuove tecnologie, che devono rispondere ai bisogni delle persone, senza dettare leggi, costumi o mode; – spiega la titolare Sara Servili – La prossima sfida consiste nello scongiurare lo spopolamento delle nostre queste terre, e crediamo che la tecnologia possa dare una mano in questo senso”.

In programma per il prossimo settembre un contest nelle scuole, facendo della visione dei più giovani la nuova chiave di lettura per le opportunità del futuro. Progetti come l’illuminazione pubblica intelligente e la scatola intelligente destinata alla popolazione anziana sono solo alcuni degli esempi di Iot (Internet Of Things) messi in pratica da Fìdoka, il cui futuro guarda alle Smart Land, affinchè un territorio interconnesso sia in grado di essere sempre più attrattivo, scongiurando lo spopolamento soprattutto da parte dei più giovani, ma anzi si dimostri “in grado di rispondere alle esigenze di tutta la popolazione in termini di inclusività, per essere sempre connessi, sicuri e veloci, in un territorio in grado di assicurare un alto standard qualitativo di vita” ha commentato in chiusura la fondatrice Sara Servili. Ad allietare gli ospiti la voce di Gilda Giuliani, cantante dalla lunga carriera e dalla straordinaria estensione vocale, che si è esibita in alcuni dei più famosi brani del suo repertorio internazionale.

Con sede a Ripe di San Ginesio (Mc) ed operativa anche a Gubbio ed Ascoli Piceno, Fìdoka da oltre venti anni è Internet Provider nel territorio umbro-marchigiano per contrastare il digital divide. Guidata dalla CEO e fondatrice Sara Servili, ha all’attivo oltre 10 mila connessioni wireless, grazie a oltre 350 stazioni base. La sua mission è migliorare la qualità della vita dei suoi clienti, rivolgendosi sia ai privati che al mondo dell’imprenditoria. Ad oggi garantisce copertura Internet sul 96% del territorio marchigiano e buona parte della Provincia di Perugia. Dal 2020 ad oggi ha inserito 10 nuove figure professionali in organico e continua a cercare personale qualificato da inserire nelle sue tre sedi, a conferma della forte espansione aziendale. La founder e CEO Sara Servili è anche Vice Presidente CFWA dal 2021, mentre dal 2019 è Presidente Gruppo Sostenitori Università di Camerino, Presidente Gruppo Donna Impresa e Membro del Consiglio Interprovinciale di Confartigianato di Macerata-Fermo-Ascoli Piceno.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here