295 a.C. Rievocazione della Battaglia delle Nazioni, il risveglio di Sentinum 5.0

360

A distanza di ben oltre duemila anni, Sassoferrato ritorna ad essere il sito della Battaglia delle Nazioni. L’antica Sentinum rinasce dalle sue ceneri e venerdì 29, sabato 30 e domenica 31 luglio, come nel 295 a.C., sarà il luogo della battaglia in cui l’esercito romano sconfisse definitivamente la Lega dei Gallo-Sanniti, l’inizio della storica supremazia di Roma. L’occasione di vivere con i rievocatori di Colonia Ivlia Fanestris di Fano, della X Legio di Roma, del Teuta Cenomani di Padova e del Contubernium X^Sentinum del Gaaum di Sassoferrato, l’atmosfera degli accampamenti attraverso laboratori, conferenze, visite guidate ed una archeo-cena commentata con spettacolo.

L’evento organizzato dal Comune di Sassoferrato in collaborazione con la Pro Loco è tappa del Grand Tour delle Marche proposto da Tipicità insieme ad ANCI, con la collaborazione di Regione Marche e, si propone di declinare la storia attraverso momenti culturali e di divulgazione.

«Lo scopo – spiega il Sindaco di Sassoferrato e la vice sindaca Lorena Varani con la delega alla cultura – è di promuovere e tramandare il valore della storia dei luoghi e del densissimo patrimonio archeologico del territorio di Sassoferrato e fare dell’evento rievocativo una cassa di risonanza per le aree interne».

Infatti, l’evento si pone come l’ideale cornice Sabato 30 alle 18, per l’inaugurazione dell’allestimento multimediale del Parco Archeologico. Progetto realizzato nell’ambito del Progetto Integrato Locale (Pil) “Paesaggi e civiltà del fare” del Gal Esino. Inserisce dei percorsi narrativi digitali che rendono Sentinum protagonista nelle nuove dimensioni del turismo culturale 5.0.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here