Seminare bio, un gesto concreto per la Giornata Mondiale dell’alimentazione

791

Girolomoni ospita la semina a mano come una volta, evento aperto a tutti

 

Domenica 16 ottobre la cooperativa agricola Girolomoni ospita l’iniziativa organizzata dalla Fondazione ‘Seminare il futuro’, di cui fa parte, e NaturaSì, estendendo a chiunque la possibilità di sentirsi parte attiva nel proprio ecosistema. Sarà quindi l’occasione per ricordare a grandi e piccini l’importanza della biodiversità e ribadire l’importanza del lavoro svolto dalla Fondazione nella ricerca, attraverso tradizionali tecniche d’incrocio, di sementi adatte all’agricoltura biologica, al biodinamico e ai cambiamenti climatici. Le sementi sono un pezzo importante del nostro patrimonio, un patrimonio che deve restare comune e non nelle mani di poche multinazionali.

“Spesso si tende a darli per scontati, ma in realtà i semi sono alla base di tutto, sono il punto di partenza dell’ecosistema agricolo – spiega Giovanni Battista Girolomoni, presidente della cooperativa Girolomoni – L’evento di domenica vuole celebrare l’importanza dei semi con un gesto simbolico ed evocativo e richiamare l’attenzione sull’attività della Fondazione Seminare il Futuro impegnata nella ricerca di semi adatti all’agricoltura agroecologica conservando biodiversità e creandone di nuova”.

La giornata della semina presso l’azienda Girolomoni inizierà alle 10 con l’accoglienza degli aspiranti seminatori; dopo una breve presentazione dell’azienda e dell’iniziativa ‘Seminare il futuro’, la semina collettiva inizierà alle 11 per concludersi a mezzogiorno con la visita dell’azienda. E proprio come si usava una volta, la nuova comunità contadina si potrà riunire a pranzo per gustare il pranzo, previa prenotazione, presso la limitrofa Locanda Girolomoni. Per chi lo desiderasse è possibile pranzare al sacco presso il Monastero di Montebello.

Per partecipare alla semina di domenica è sufficiente iscriversi gratuitamente al link: https://www.naturasi.it/eventi/seminare-il-futuro-2022

Info e prenotazioni per la Locanda ai numeri: 0721 720126 – 347 4493648.

Estesa sulla collina di Montebello ad Isola del Piano (Pu), la Gino Girolomoni è una cooperativa agricola impegnata nella produzione e commercializzazione di prodotti da agricoltura biologica. L’attività principale è nella produzione della pasta: il modello “dal seme al piatto”, con una intera filiera votata al biologico costruita in 50 anni di lavoro, rende la Girolomoni un caso unico in Italia e in Europa. Erede dell’esperienza straordinaria di Gino Girolomoni, da molti considerato padre del movimento biologico in Italia, che avviò la sua attività pioneristica nel 1971, la nuova generazione prosegue questa storia affascinante fatta di rispetto per la terra, valorizzazione del lavoro e promozione dell’agricoltura sostenibile.

La cooperativa conta 30 soci e 70 dipendenti, e coinvolge nella filiera 400 aziende agricole attraverso la cooperativa Montebello. Il sito produttivo comprende 80 ettari coltivati e lo stabilimento, alimentato ad energia rinnovabile, con mulino, pastificio e magazzini.  L’estero è il mercato principale: Girolomoni esporta oggi in 28 paesi, fra cui i principali sono: Francia, Germania, USA, Spagna, Australia e Giappone.

La cooperativa è parte dell’ “ecosistema Girolomoni”, che comprende anche la Fondazione Girolomoni per la cultura, la cooperativa Montebello per l’agricoltura, l’agriturismo per l’accoglienza e il Consorzio Marche Biologiche per promuovere l’approccio di filiera e la necessità di fare rete. www.girolomoni.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here