A Milano torna Young Innovators Business Forum

319
“Un appuntamento molto sentito che ha l’obiettivo di mettere al centro dell’agenda il tema dell’innovazione e delle future generazioni, a Milano la capitale economica italiana”. Gabriele Ferrieri, presidente dell’Associazione nazionale giovani innovatori (Angi), ha presentato così, la seconda edizione del Young Innovators Business Forum, l’evento che si svolgerà alla Borsa (Palazzo Mezzanotte) il 6 giugno dalle 9 alle 18. Per tutta la giornata, in collaborazione con gli uffici italiani del Parlamento europeo, si farà il punto su nuovi modelli e le nuove linee di investimento e di sviluppo.
“In questa iniziativa- ha spiegato Ferrieri- vogliamo approfondire quelli che sono i cluster tematici della smart energy, della smart city e di tutti quelli che sono i paradigmi legati anche alla blockchain, alle criptovalute, al mondo del Pharma, promuovendo anche un dialogo sul tema della cooperazione internazionale con l’obiettivo di poter costruire un ‘umanesimo digitale’ che possa permetterci come Angi di potere creare un partenariato pubblico-privato tra le istituzioni e le imprese, coinvolgendo scuole e università, che saranno poi i principali uditori e destinatari di questa manifestazione dove abbiamo radunato appunto operatori sia italiani che internazionali, per portare case history e best practice in merito a investimenti, startup e nuove tecnologie. Quello che emergerà verrà portato all’attenzione del Governo, anche in ottica Pnrr dove ci sono 50 miliardi di euro da spendere sul tema del digitale e per disincentivare così anche il fenomeno della ‘fuga’ dei cervelli”.
 
L’Associazione dei giovani innovatori, con la sua sezione Angi Ricerche, presenterà poi un suo studio. “Il nostro secondo Osservatorio nazionale su quelli che sono gli ecosistemi innovativi e digitali e le nuove tendenze dal punto di vista macroeconomico, degli investimenti che le aziende stanno facendo sui temi della smart city, della fisher mobility, del blockchain, della sicurezza cibernetica, della digitalizzazione della Pubblica amministrazione. Sarà il professor Roberto Baldassari, come nostro direttore del Comitato scientifico, a presentare durante il corso dell’evento questi dati che ci auguriamo possano appunto essere di supporto anche all’attività del Governo per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza” ha concluso il presidente di Angi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here