Mondiali Milano 2023 – l’Italia sale sul tetto del mondo: è oro per la spada maschile e per il fioretto femminile, il medagliere è azzurro!

399

Un’altra giornata storica, indimenticabile per la scherma azzurra al Mondiale di Milano 2023. Il sabato del Mi.Co. porta all’Italia due ori, con le squadre di fioretto femminile e spada maschile che so laureano campioni del mondo, e anche la vittoria aritmetica nel Medagliere per Nazioni con una giornata d’anticipo. Meraviglioso il Dream Team delle fiorettiste che bissa il titolo vinto un anno fa al Cairo, e fa la storia la vittoria per l’Italia degli spadisti, squadra che conquista il gradino più alto del podio a distanza di 30 anni dal successo di Essen.
Una grande impresa per il quartetto della spada del CT Dario Chiadò: Gabriele Cimini, Davide Di Veroli, Andrea Santarelli e Federico Vismara che battono la Francia che era detentrice del titolo dal 2019. Batticuore e memorabile pure il trionfo del quartetto del fioretto femminile del CT Stefano Cerioni e composto da Arianna Errigo, Martina Favaretto, Francesca Palumbo e Alice Volpi. Un dominio incredibile, nella bolgia del MiCo.
Con le due medaglie conquistate oggi, la spedizione azzurra vola in doppia cifra salendo a quota 10 podi, a -1 dal record stabilito nelle edizioni de Il Cairo 1949 e Catania 2011, ultima kermesse iridata ospitata nel nostro Paese.

Perfetta l’Italia della spada maschile. Il quartetto composto da Gabriele Cimini, Davide Di Veroli, Andrea Santarelli e Federico Vismara riporta così il campionato del Mondo di spada maschile a squadre in Italia tre decenni dopo Stefano Pantano, Angelo Mazzoni, Maurizio Randazzo, Paolo Milanoli e Sandro Cuomo. La loro giornata è iniziata nei quarti di finale la squadra del CT Dario Chiadò ha avuto la meglio con il punteggio di 38-36 contro la Repubblica Ceca spinta dal pubblico presente al Mi.Co che ha fatto sentire il proprio calore al team azzurro. Il quartetto italiano ha poi conquistato la certezza della medaglia nella semifinale contro il Venezuela allungando nelle ultime quattro frazioni e vincendo per 35-23 conquistandosi il “pass” per il match valido per l’oro. Sulla pedana della finale della MiCo i ragazzi azzurri, spinti da un pubblico incredibile, ha allungato fin dal quarto match e conservato nel finale il vantaggio chiudendo il match con il punteggio di 45-32 esplodendo di gioia sulla pedana per questa grande impresa.

Il quartetto azzurro del fioretto femminile composto dalla campionessa del Mondo individuale Alice Volpi, dall’argento Arianna Errigo, il bronzo Martina Favaretto e Francesca Palumbo si è confermato sul gradino più alto del podio per la seconda annata consecutiva dopo l’alloro de Il Cairo 2022. Le ragazze del CT Stefano Cerioni ha iniziato la giornata con il successo contro la Germania per 45-23. L’Italia in semifinale ha poi gestito il vantaggio conquistato fin dalle prime stoccate contro il Giappone chiudendo con il punteggio di 45-30. La finale ha visto le azzurre battere la Francia dopo un match dalle grandissime emozioni. L’Italia si era portata avanti nelle prime frazioni, le transalpine hanno poi recuperato fino all’ottava frazione dove Alice Volpi ha di nuovo allargato il divario sulle avversarie. Nell’ultima frazione Francesca Palumbo ha gestito al meglio il tempo ed ha messo a segno le cinque stoccate che hanno sancito il successo per 45-39 regalandosi il secondo oro consecutivo dopo quello de Il Cairo 2022. Il tutto sotto gli occhi di Irene Camber, prima campionessa del Mondo di fioretto femminile con la quale a fine gara le azzurre hanno posato con la medaglia d’oro al collo.

Dopo l’indimenticabile giornata di oggi, per sognare anche il record di 11 medaglie, la scherma azzurra si aggrappa domani alla squadra di fioretto maschile che nei preliminari odierni ha battuto d’autorità prima il Qatar per 45-16 e poi il Belgio agli ottavi 49-29. Il quartetto guidato dal CT Stefano Cerioni, e composto dal campione del Mondo individuale Tommaso Marini, dal vincitore del titolo europeo Filippo Macchi e dai “capitani” Daniele Garozzo e Alessio Foconi affronteranno nei quarti di finale Hong Kong.
È finito invece oggi il Mondiale della squadra di sciabola femminile (Michela Battiston, Martina Criscio, Rossella Gregorio e Chiara Mormile): le ragazze del commissario tecnico Nicola Zanotti hanno chiuso al 10° posto. Dopo il successo contro la Colombia (45-17) nel tabellone da 32 e la sconfitta negli ottavi di finale contro l’Ucraina (33-45), le azzurre – negli assalti per i “piazzamenti” – hanno battuto prima la Cina (45-38) e poi la Bulgaria (45-44), perdendo infine il match contro la Germania (36-45).

Fonte: Federscherma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here