AlmaLaurea: 9 studenti e studentesse UnivPM su 10 trovano lavoro dopo la laurea

236

È stato reso noto oggi il XXVI Rapporto di AlmaLaurea sul profilo delle laureate e dei laureati che ha analizzato le performance formative e la condizione occupazionale di 78 Atenei. L’Università Politecnica delle Marche, attesta il Rapporto 2024, conferma una condizione occupazionale dei suoi laureati e delle sue laureate positiva e superiore alla media nazionale. Inoltre, la componente studentesca dell’Ateneo si ritiene molto soddisfatta del percorso formativo.

Per quanto riguarda la condizione occupazionale, tra i laureati di secondo livello intervistati a un anno dal conseguimento del titolo, il tasso di occupazione è pari all’86,1% contro una media nazionale del 75,7%. Il tasso di occupazione cresce per gli intervistati a cinque anni dal conseguimento del titolo, ed è pari al 92,4% contro una media nazionale dell’88,2%. L’UnivPM si attesta quindi tra i migliori Atenei per tasso di occupazione in Italia.

“È un buon risultato che, da una parte, ci gratifica del lavoro svolto fin qui ma, d’altra parte, ci spinge anche a migliorare affinché l’Università rifletta in modo sempre maggiore sul suo ruolo nel contesto socio-economico – commenta il rettore Prof. Gian Luca Gregori –. L’Ateneo può essere uno strumento sempre più efficace per i nostri giovani e le nostre giovani, uno strumento funzionale che riesca a creare l’incontro di bisogni e prospettive diverse, fra chi cerca e chi offre lavoro.”

Gli occupati a 5 anni dalla laurea assunti con contratto a tempo indeterminato sono il 56,6%, mentre gli occupati con un contratto a tempo determinato sono l’8%. Svolge un’attività in proprio il 17,1%. Il lavoro part-time coinvolge il 4,3% degli occupati. Le retribuzioni arrivano in media a 1.866 euro mensili netti.

Ma dove vanno a lavorare? Il 69,3% dei laureati è inserito nel settore privato, mentre il 30,3% nel pubblico; lo 0,4% lavora nel non-profit. L’ambito dei servizi assorbe il 64,5%, mentre l’industria accoglie il 34,1% degli occupati; 1,2% la quota di chi lavora nel settore dell’agricoltura.

Infine, il 93,2% dei laureati e delle laureate si dichiara soddisfatto dell’esperienza universitaria nel suo complesso.

Tra le opportunità che l’Università Politecnica delle Marche offre alla componente studentesca ci sono tutte le attività che il servizio Job Placement mette a disposizione per creare un ponte diretto con il mondo del lavoro. Tra gli strumenti messi a disposizione c’è il portale Almalaurea, personalizzato per l’Ateneo. Inoltre, vengono organizzati tutto l’anno momenti di incontro con organizzazioni e aziende, seminari di formazione e il Job Service Day, rivolgendo un’attenzione sempre maggiore allo sviluppo delle soft skills e al coordinamento di progetti per l’imprenditorialità come il Contamination Lab, Impresa in Aula, Learning by Doing e molti altri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here