World Investment Report – Africa: Foreign investment in clean energy boosts sustainability momentum

380

Secondo l’ultimo World Investment Report pubblicato dall’UNCTAD il 20 giugno, i flussi di investimenti diretti esteri (IDE) verso l’Africa nel 2023 sono diminuiti del 3% a 53 miliardi di dollari. Due delle maggiori economie beneficiarie – Egitto e Sud Africa – in testa alla generale tendenza generale. Nel corso dell’anno, il valore stimato degli accordi internazionali di finanza di progetto nei paesi africani è diminuito del 50% arrivando a 64 miliardi di dollari. Ciò segue un calo del 20% nel 2022. Tuttavia, il continente ha attratto una quota crescente di megaprogetti greenfield globali, sei dei quali hanno un valore superiore a $USA 5 MLD. In cima alla lista c’è un progetto sull’idrogeno verde in Mauritania, che dovrebbe generare $USA 34 MLD di investimenti, un importo molte volte superiore al PIL della nazione. L’Africa ha ricevuto più di $USA 10 MLD in finanziamenti di progetti per la produzione di elettricità eolica e solare , con i progetti più grandi situati in Egitto, Sud Africa e Zimbabwe. Anche le catene del valore dei veicoli elettrici hanno stimolato investimenti esteri. Tra i principali accordi annunciati figura quello per la realizzazione di un impianto di produzione di batterie per veicoli elettrici da $USA 6,4 MLD in Marocco. Le principali economie che investono nel continente, in termini di IDE, sono Paesi Bassi, Francia, Stati Uniti, Regno Unito e Cina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here