RPAS in the Mediterranean project, led by the Italian Coast Guard, is a finalist entry in EMSA Greening Award Initiative

274

Organizzata congiuntamente dalle tre agenzie europee incaricate di supportare le autorità nazionali che svolgono funzioni di guardia costiera: l’Agenzia europea di controllo della pesca (EFCA), l’EMSA e l’ Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera (Frontex), l’iniziativa Greening Award riconosce progetti e attività sviluppati da parte delle autorità che svolgono funzioni di guardia costiera che favoriscono una transizione verde, contribuiscono a un futuro più sostenibile e che sostengono direttamente o indirettamente gli obiettivi del Green Deal Europe. Quest’anno i vincitori di ciascuna categoria saranno annunciati durante l’evento annuale della guardia costiera europea, ospitato dall’Agenzia europea di controllo della pesca (EFCA) dal 25 al 27 giugno 2024. Il progetto RPAS (Remotely Piloted Aircraft Systems) nel Mediterraneo, guidato dalla Guardia Costiera italiana, è uno dei finalisti dell’iniziativa Greening Award. Per due anni consecutivi, la Guardia Costiera italiana ha collaborato con l’Istituto di Ricerca Tethys ad un progetto innovativo, chiamato “Eye in the Sky”. Utilizzando il servizio RPAS fornito dall’EMSA, la Guardia Costiera ha ampliato le sue tradizionali attività marittime di monitoraggio e sorveglianza, operazioni di ricerca e salvataggio e protezione ambientale, per valutare l’efficacia dei sistemi RPAS nel monitoraggio dei cetacei nel Santuario Pelagos.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here