Camerano: la mostra “Nunzia Palumbo una vita per l’arte”

223

Sarà inaugurata venerdì 28 giugno alle ore 18.00 presso la Chiesa di San Francesco la mostra “Nunzia Palumbo una vita per l’arte”. L’esposizione sarà visitabile tutti i giorni ad ingresso libero dalle ore 10.00 – 12.30 e il pomeriggio 16.00 – 19.30 sino all’8 settembre. La città cuore del Conero è anche arte contemporanea e propone una personale della concittadina Nunzia Palumbo che con la poliedricità dei suoi soggetti in grado di creare un saldo rapporto emotivo con lo spettatore

 

Sarà inaugurata venerdì 28 giugno alle ore 18.00 presso la Chiesa di San Francesco la mostra “Nunzia Palumbo una vita per l’arte” a cura di Claudio Segattini e Riccardo Fioretti realizzata dall’associazione culturale le Muse e patrocinata dal Comune di Camerano e di cui è stato realizzato anche il catalogo con foto di Nadia Duchi.  L’esposizione sarà visitabile tutti i giorni ad ingresso libero il mattino dalle ore 10.00 – 12.30 e il pomeriggio 16.00 – 19.30 sino all’8 settembre.

Nunzia Palumbo nasce a Camerano, dove è sempre vissuta ed ha operato. Già da bambina è stata attirata dal disegno in tutte le sue tecniche, per poi consolidare la sua formazione presso l’accademia di Macerata, ricavandone gli strumenti per definire il suo stile e rinfrancare la sua passione.

Giochi cromatici
Fascino

Le sue opere si caratterizzano fondamentalmente per due aspetti: il primo consistente nella poliedricità dei suoi soggetti che contemplano volti femminili, figure umane, composizioni floreali, volatili e solo sporadicamente altri elementi; Il secondo si manifesta nei fruitori con una sensazione di pace, di tranquillità, di pacatezza e di serenità, il tutto riassumibile in palese rilassatezza e pura bellezza.

Scrivano

Il percorso creativo dell’artista è sempre supportato da una espressività soggettiva particolarmente forte, in grado di creare un saldo rapporto emotivo con lo spettatore: una prerogativa costante che si è tradotta nell’elemento fondamentale della sua arte. Nunzia Palumbo non si è mai voluta cimentare con l’arte astratta, rimanendo sempre fedele a quella figurativa, optando per lo più, per un cromatismo quieto, del tutto organico a trasmettere i suoi messaggi coinvolgenti.

Oriano Mercante Sindaco di Camerano

“Una personale importante dedicata ad una nostra concittadina – ha dichiarato Oriano Mercante Sindaco di Camerano – una proposta che abbiamo accolto di buon grado dall’associazione le Muse di cui la stessa Palumbo è stata socia fondatrice e che in questi anni, tanto con le sue opere che con l’attività di volontariato, molto ha dato alla cultura della nostra città”.

Barbara Mori Assessore a Cultura e Turismo del Comune di Camerano

“È fondamentale dare spazio alla cultura – ha dichiarato Barbara Mori Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Camerano – e agli artisti del territorio. Una valorizzazione importante che trova sintesi per questa estate 2024 nella figura di Nunzia Palumbo e dei suoi lavori. Puntiamo sulla bellezza e il contemporaneo, un rapporto che nasce dal profondo, dallo studio e dalla ricerca continua e costante che questa nostra concittadina che così tanto ha prodotto nel e per il territorio”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here