Cherry Bank, l’azienda maceratese Materviva terza classificata dell’iniziativa Cherry Made in Italy

191

Dalla Banca 20mila euro a fondo perduto per sostenere il progetto di crescita dell’impresa veneta (Carbonera, Treviso) attiva nel settore dell’Edutainment. Al secondo e terzo posto Lanificio Paoletti (Follina, Treviso) e Materviva (Tolentino, Macerata)

 È l’azienda Faba di Carbonera (in provincia di Treviso) la vincitrice del premio Cherry Excellence. Il riconoscimento è stato assegnato nell’ambito di “Cherry Made in Italy”, l’iniziativa promossa da Cherry Bank con l’obiettivo di promuovere la creatività, la difesa e la valorizzazione delle eccellenze italiane, attraverso il sostegno ai progetti virtuosi delle PMI.

Il primo premio “Cherry Excellence” prevede un contributo a fondo perduto con destinazione d’uso del valore di 20mila euro, utile per supportare e sostenere un progetto di crescita. Faba è un’azienda innovativa che si focalizza sull’educazione e l’intrattenimento dei bambini attraverso il suo Raccontastorie senza schermi e la produzione di contenuti audio, promuovendo l’ascolto, l’apprendimento e l’immaginazione. Offre storie sonore, canzoni e attività non solo in italiano ma anche in francese, spagnolo ed inglese. Grazie al suo Raccontastorie, mira a sviluppare l’autonomia, il linguaggio e competenze cognitive lontano da smartphone e tablet.

Con contenuti trasversali, divisi in base a diverse fasce d’età, e un approccio educativo integrato, Faba si propone come alleato per i genitori nel percorso di crescita dei propri figli. L’azienda ha annunciato di voler utilizzare il premio “Cherry Excellence” per supportare il percorso verso una maggiore sostenibilità, diventando società benefit e ottenendo la certificazione B-Corporation.

Seconda impresa classificata il Lanificio Paoletti (Follina, Treviso, produzione tessile), mentre al terzo posto Materviva (Tolentino, Macerata, produzione e vendita di prodotti biologici). Ad entrambe la Banca ha conferito un assessment ESG gratuito redatto da partner Cherry Bank esperti in materia. L’analisi sarà utile per studiare l’impatto delle attività d’impresa e per delineare una strategia volta a migliorare il proprio punteggio rispetto allo scoring medio di settore.

La selezione delle imprese è stata affidata ad un comitato composto da esponenti del management di Cherry Bank e da circa 20 studenti della Venice School of Management-Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari Venezia.

“Attraverso l’iniziativa – spiega Maddalena Ganz, Responsabile Marketing e Comunicazione di Cherry Bank – il nostro Istituto si propone l’obiettivo di affiancare le piccole imprese virtuose in un percorso di crescita che le renda sempre più portavoce del made in Italy, fungendo da volano per il loro consolidamento nel breve e medio periodo. Crediamo nel valore delle PMI e desideriamo essere al loro fianco per aiutarle ad esprimere al meglio un potenziale che in alcuni casi rischia di rimanere sopito, permettendo loro di compiere una crescita in termini di innovazione e sostenibilità”.

“Siamo incredibilmente onorati di ricevere il premio Cherry Excellence da Cherry Bank – afferma Matteo Fabbrini, CEO di Faba –. Questo riconoscimento è una testimonianza del nostro impegno nel creare un futuro migliore per i bambini, attraverso l’innovazione e la sostenibilità. Con il contributo a fondo perduto di 20mila euro intendiamo rafforzare il nostro percorso verso una maggiore sostenibilità diventando una società benefit e ottenendo la certificazione B-Corporation. Ringraziamo Cherry Bank per il sostegno e per aver creduto nella nostra missione di educare e intrattenere i bambini e le bambine in modo sano e stimolante, lontano dagli schermi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here