Le nuove frontiere di food e agricoltura a StartupLab

171

L’evento del network di NAStartUp si è tenuto ieri nella nella sezione enogastronomia del Museo di Napoli – Collezione Bonelli. Startup, imprese e innovatori nel sociale si sono incontrati tra dibattiti, musica e degustazioni.

Un viaggio tra la tradizione del cibo e le nuove frontiere del foodtech e agritech. Storia e innovazione sono stati al centro di StartupLab, il format itinerante di NAStartUp, network civico che accelera i progetti di innovazione, che ha fatto tappa ieri nella sezione enogastronomia del Museo di Napoli – Collezione Bonelli.

«Come è successo negli altri nostri StartUpLab, anche questo appuntamento punta a dare vita a nuove idee e collaborazioni. Anche qui al Museo di Napoli – Collezione Bonelli, abbiamo messo in connessione innovatori con aziende e potenziali investitori, dando così ai presenti la possibilità di raccontarsi e stringere relazioni», ha spiegato Antonio Prigiobbo, Direttore di NAStartUp.

La sezione enogastronomica del Museo di Napoli – Collezione Bonelli a Piazza Sisto Riario Sforza, 154 nasce dalla collaborazione con gli imprenditori Angela e Luca Polito di Domus 19 è il primo esempio di Museo diffuso in quanto costola del Museo di Napoli la cui sede principale è ospitata dalla Fondazione “Casa dello Scugnizzo” a Materdei:

«Questo nuovo spazio dimostra che ci sono tanti modi per contribuire allo sviluppo del territorio. Conoscere la storia di una grande città, come Napoli, non deve condurre a sentimenti di nostalgia, ma spingere le persone all’azione, a mettersi in gioco per innovare, consci di far parte di una grande tradizione», ha sottolineato Gaetano Bonelli.

Startup, aziende e progetti sociali

Come nello spirito di NAStartUp, anche quest’evento è stata l’occasione per contaminare startupper, imprenditori e innovatori nel sociale. Tra i relatori che hanno raccontato i loro progetti, Michele Carbotti, specializzato nella creazione di algoritmi che riconoscono oggetti. Dopo una prima exit con un suo progetto, è tornato per presentare 2Pack Technology, una startup che crea packaging dallo scarto della produzione del pesce e un altro progetto che, grazie ad algoritmi, riconosce il grado di stagionatura dei formaggi.

Andrea La Gioia ha presentato 20Seconds, in cui è COO (chief operating officer) e con Bruno Sculli CEO che punta a rivoluzionare il recruiting, mettendo in contatto aziende e talenti, che possono promuoversi con delle miniclip.

Delle possibilità di collaborazione tra macchine dotate di algoritmi di intelligenza artificiale e l’agricoltura, ha parlato Gianluca Semprebuono, del team di Starting Finance.

Creare convivialità e promuovere i piccoli produttori di vino è l’obiettivo di Annamaria Punzo che ha raccontato le origini e le possibili evoluzione de il Teatro del Gusto, una fiera nazionale del vino artigianale, ma anche simposio sul tema del consumo consapevole e dell’enogastronomia di qualità.

Tecnologia e ristorazione si sposano perfettamente nel nuovo format di ristorazione, Syncronia di Rosanna Rachiglio che ha dato vita a Salerno a un ristorante che sostituisce il classico servizio ai tavoli con un sistema di automazione che permette ai commensali di essere serviti direttamente dalla cucina al tavolo.

Musica e degustazione

L’evento è terminato con un’occasione di networking tra i partecipanti, allietati dalla musica dello special guest dell’appuntamento, Moonacié, innovativo e misterioso artista che sta accelerando con la sua musica la rete degli innovatori, e con una momento di degustazione offerto dalla startup 20Seconds.

Cos’è NAStartUp

NAStartUp.it è un Acceleratore dell’Ecosistema delle Startup senza scopo di lucro. Da anni detiene il premio come miglior Challenge in Europa per l’innovazione secondo il consorzio UBI Global che raggruppa 1400 tra incubatori e acceleratori nel mondo. Sviluppa un appuntamento periodico (mensile e gratuito) con un network e una community di oltre 8.000 talenti che accelera dal basso e punta a far nascere, crescere e accelerare innovazioni, startup e talenti in tutta Europa. Il progetto è ideato e sviluppato dal founder e director, Antonio Prigiobbo, Innovation Designer.

Il Network di Startup e Investor che Accelerano Italia e Europa (e non solo)

Lo StartUp Lab, Live, Day e Play sono format di partecipazione ideati da Antonio Prigiobbo e sviluppati in filiera, dalla community stessa, composta dai professionisti e dalle imprese che facilitano e accelerano la diffusione dell’economia delle startup e dell’innovazione. La partecipazione è completamente gratuita. Le attività sono autoprodotte senza fini di lucro. Lo StartUpPlay è il format online che porta l’evento mensile on streaming e sviluppa nuove contaminazioni. Lo StartUpLab è il format laboratori per lo sviluppo partecipativo che vede insieme collaborare talenti e imprenditori su progetti di Social Innovation, Startup e Imprese

Officina delle Startup

Tutte le attività sono gratuite grazie agli sponsor e partner che sostengono il programma, l’accelerazione open e gratuita per tutti, con i partner Sartoria DA Napoli, Santa Chiara Boutique Hotel, Biancamore, LauroIt, CreazionedImpresaIt, Pandant.it Content Agency e SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti della Campania).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here