Ernestomeda: gioco di contrasti, i due lati di Sign

615

La scelta che riguarda le tonalità e i colori da utilizzare per creare il proprio ambiente cucina ideale è un passo fondamentale: da una parte, l’utilizzo di colori chiari risulta classica, senza tempo e sembra dilatare gli spazi della casa; dall’altra, una cucina che presenta elementi dai toni scuri dona all’ambiente un’eleganza e un’incisività senza pari, creando uno spazio sofisticato.

Ernestomeda, con il suo modello Sign, progettato da Giuseppe Bavuso, architetto e art director dell’azienda, regala la possibilità di ricreare nel proprio ambiente cucina entrambe le atmosfere descritte, grazie alla sua vasta proposta di composizioni. Sign è infatti uno dei progetti più ricchi realizzati dal brand: si caratterizza per una moltitudine di varietà di materiali, finiture e strutture, tra i quali il consumatore può scegliere per progettare il proprio spazio, personalizzando e combinando gli elementi a disposizione.

Il modello Sign propone un nuovo concetto di “open space”, in cui gli elementi della cucina si aprono armoniosamente verso l’”esterno”, creando un dialogo diretto con la zona living, cuore della casa e luogo di convivialità. In questo progetto ogni dettaglio è stato studiato non solo per essere funzionale, ma per diventare un vero e proprio elemento d’arredo. In occasione del Fuorisalone 2024, Ernestomeda ha presentato nuovi e preziosi elementi che arricchiscono il progetto, sempre a cura dell’architetto Giuseppe Bavuso.

La composizione di Sign rappresentata in foto si contraddistingue per i colori tenui, che donano luce all’ambiente cucina con naturalezza. Protagonisti, l’isola con basi in Stone+ Nevada Canneté con telaio verniciato Lucem, dotate di anta Zed Frame, e il top, proposto nella medesima finitura di Stone+ e arricchito dal piano MDI Induction in finitura Nevada con zona lavaggio/cottura integrate Able e induzione sottopiano. Novità della composizione, la base del lavello con fascia anteriore copri-vasca e con barre di sostegno inferiori per la vasca integrata. Ad arricchire l’isola sono presenti gli elementi a giorno Daylight in Hi-melamine Olmo Namib con cornice a led verniciata Lucem che riprendono i colori caldi dell’innovativa penisola scorrevole snack Move-on Plus, proposta nella stessa finitura Olmo Namib. A donare punti di luce all’isola, il sistema Bridge verniciato Lucem, arricchito dai suoi accessori in impiallacciato Rovere Nordic, e la cappa Mistral in acciaio satinato.

Tra le novità presentate durante il Fuorisalone 2024, l’inedita composizione di Sign ritratta nell’immagine, dai toni scuri, decisi e allo stesso tempo estremamente raffinati: al centro, la nuova finitura cannettata in impiallacciato Rovere Nero poro aperto, che contraddistingue le basi dotate di maniglie Zed e il tavolo Line Table, con basamento in laccato effetto metallo Lucem.

Sull’isola si staglia con luminosità il top della cucina in acciaio satinato, che dona lucentezza ed eleganza alla composizione. In un gioco tra chiari e scuri, l’effetto contrasto è dato anche dalla cappa K-System in acciaio satinato con ripiani in Bambù tinto Rovere Nero e dal sistema Bridge in verniciato Lucem con accessori in impiallacciato Rovere Nordic.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here