” Mille domande una sola Europa”

1298

E’ così che è stato presentato “Mille domande, una sola Europa”, un concorso didattico – formativo, con tanto di gioco a quiz regionale, con cui si intende promuovere tra gli studenti delle scuole superiori delle Marche la conoscenza dell’Europa e dei suoi strumenti di programmazione per lo sviluppo. E’ una iniziativa del Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale, la cui Autorità di gestione opera in rapporto di “associazione”, regolato dalla UE, con Europe Direct Marche, Centro regionale di informazione e comunicazione appartenente all’omonima rete dell’UE con sede presso l’università di Urbino.
Il progetto si avvale di una stretta collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale e con gli istituti scolastici che decideranno di partecipare al gioco. Dopo una prima fase formativa, il concorso si baserà sulla premiazione, nelle singole province prima e a livello regionale poi, dei migliori video, in formato dvd, prodotti dai singoli istituti scolastici.
Sono previsti premi in denaro, mille euro a istituto, da destinare alle attività scolastiche legate ai temi europei e un viaggio studio a Bruxelles per la classe che vincerà il concorso. Ha già assicurato il patrocinio il Ministro alle Politiche Comunitarie mentre la Rappresentanza in Italia della Commissione europea ha deciso per una collaborazione a pieno titolo.
L’intera iniziativa si articola in 180 ore di incontri didattici e 4 fasi specifiche: l’adesione delle scuole e gli incontri didattici stessi; la selezione delle classi all’interno dei singoli istituti per la partecipazione al concorso regionale; la realizzazione dei dvd (al massimo 2 per ciascun istituto) che sarà valutato in forma anonima da una giuria appositamente costituita; il gioco finale presso il teatro delle Muse di Ancona, con la premiazione della classe vincitrice e dei cinque migliori dvd.
Tutta la preparazione, svolta negli incontri didattici, sarà affidata a Marcello Pierini titolare della Cattedra Jean Monnet in European Law, a Sergio Bozzi e i suoi collaboratori dell’Autorità di gestione FERS, a Gianna Prapotnich dell’Ufficio scolastico regionale e a un gruppo di giovani laureati.
Gli argomenti trattati saranno relativi a: storia, geografia e personaggi dell'integrazione europea; profili giuridico – istituzionali dell'UE; politica di coesione economico-sociale in Europa e nelle Marche; gergo e terminologia dell'Europa. Su queste basi formative, poi, i giovani delle scuole superiori marchigiane dovranno realizzare un video che sarà giudicato per il chiaro orientamento e ispirazione a idee, valori e contenuti dell’Europa, oltre che per il loro essere originali, attuali, tecnicamente validi e adeguati all’Europa. I giochi previsti per il concorso regionale sono 4: Conosci l’Europa (ne saranno argomenti gli elementi di geografia e geofisica con riferimento, a titolo esemplificativo, a capitali, città più importanti, monti, laghi, fiumi, confini e localizzazione geografica. Principali tappe del processo di integrazione europea: la Ceca, la Ced, la Cee-Ce, l’Ue; gli uomini che hanno fatto l’Europa, dai padri fondatori, ai pensatori, ai filosofi, ecc; i Paesi fondatori, i processi e i criteri per l’adesione e l’allargamento dell’Europa; elementi di cultura generale con riferimento, a titolo esemplificativo, a monumenti, scrittori, artisti, pittori e dipinti famosi, alla gastronomia e a eventi storici importanti); a scuola d'Europa (le istituzioni comunitarie: funzionamento, competenze, composizione; il quadro giuridico dell’Europa comunitaria; il sistema di competenze; i Trattati istitutivi e modificativi del sistema comunitario; gli allargamenti; dal Trattato che istituisce una Costituzione per l’Europa al Trattato di Lisbona; la Carta dei diritti fondamentali dell’Ue. L’Ue nel Mondo); in Europa Marche (la Politica regionale dell’Ue: strumento per la coesione e la crescita; il Fondo europeo di Sviluppo regionale; i principi di funzionamento della politica di coesione in Europa e in Italia; cenni sulla politica di coesione dell’Ue tra il 1988 e il 1998; cenni sui Piani Integrati mediterranei; cenni sulle riforme del periodo 1999 – 2006; le principali realizzazioni marchigiane nel periodo 2000 – 2006; l’Agenda di Lisbona per la crescita e l’occupazione in Europa; la programmazione 2007 – 2013; cenni sugli orientamenti strategici comunitari; il programma operativo Regionale POR Marche 2007 – 2013:
contesto socio economico, obiettivi, priorità, assi prioritari; le principali realizzazioni e/o assegnazioni di fondi, nel periodo 2007/2009; cenni sul sistema di rendicontazione); parole d'Europa (linguaggio e gergo comunitario).

www.europa.marche.it

“A thousand questions, one Europe”
“The European Union is especially the Europe of the citizens that represent the connective tissue.
Among the European citizens it’s important to give a particular look to the youth, at their cultural and civil growing, at their feel as a part of an extraordinary process of unification that involves the old country”.
With these words the project “A thousand questions, one Europe” has been showed – an educational competition with a regional quiz game, in this way they want to promote among the Marche students of the high schools the knowledge of Europe and about the instruments planning for the development.
It’s an initiative made by the European Fund for the National Development whose Authority management, works in relationship of “association” disciplined by the EU, with the Marche Europe district regional center of information and communication belonging to the homonymous net of EU situated in Urbino at University “Carlo Bo”. The plan has a great collaboration with the regional schools office and with all the schools that will decide to participate to the quiz game. After a first training phase, the competition will be based on prize giving first in the provinces and after in the regions, about the best DVD video, created by each school. The prizes money are foreseen, a thousand euro for each school, assigned to the school activities linked to European themes, and a school trip to Bruxelles only for the class winner.
The Minister of Community Policies has already announced his support, while the Italian Delegation of the European commission has declared an absolutely cooperation.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here