Attività produttive: tre bandi da 56 milioni per industrie e PMI

336

Udine, 10 mar – La Regione ha presentato oggi tre bandi che destineranno un totale di 56 milioni a favore delle imprese artigiane, industriali e del settore commerciale, turistico e dei servizi, \”per dare una concreta risposta alla situazione di crisi che attraversa il sistema economico regionale\”. Le iniziative, che si inseriscono all\’interno del Programma operativo regionale POR FESR \”Innovazione, ricerca, trasferimento tecnologico e imprenditorialità\” con una dotazione finanziaria complessiva di 303 milioni, sono state illustrate oggi nei dettagli dall\’assessore regionale alle Attività produttive, Luca Ciriani e dall\’assessore regionale alle Relazioni internazionali e comunitarie, Federica Seganti, nel corso di un convegno nell\’auditorium della Regione. "I tre bandi che presentiamo oggi – ha spiegato Seganti – sono una fase del processo di investimento sul territorio che vedrà, entro il 2010, la pubblicazione di ulteriori bandi finalizzati a garantire, per le imprese, da una parte occasioni di investimento materiale ed immateriale, sviluppo competitivo, innovazione e ricerca e dall'altra l'erogazione di contribuzioni a sostegno dell'accesso al credito".  In particolare i tre bandi, la cui scadenza è fissata per il 30 aprile, finanzieranno progetti di ricerca e di sviluppo sperimentale e di innovazione dei processi produttivi e dell'organizzazione dell'impresa.

"La novità di questi bandi è che renderanno finanziabili per la prima volta anche i costi di industrializzazione dei progetti, quindi la loro realizzazione pratica", ha spiegato Ciriani, aggiungendo che "gli investimenti in ricerca e sviluppo sono fondamentali soprattutto per passare dalla fase di difesa dalla crisi ad una nuova stagione di reattività economica". Dei 56 milioni, ha precisato Ciriani, 40 saranno destinati alle industrie, 9 al settore commercio e servizi, 7 alle imprese artigiane.
In pochi mesi, dal 23 settembre 2009 ad oggi, con i fondi europei del programma POR FESR sono stati finanziati, oltre a questi 3 bandi, altre 9 iniziative per promuovere investimenti in settori strategici quali la ricerca nel campo della domotica, nella cantieristica navale, la biomedicina molecolare, l'archeologia industriale, l'albergo diffuso, l'utilizzo di risorse geotermiche. "In poco tempo – ha notato Seganti – dunque sono stati attivati circa 100.000.000 di euro a cui si aggiungono altri investimenti già attuati, o in fase di completamento, che elevano il controvalore delle risorse utilizzate a circa la metà della dotazione complessiva del programma, ovvero circa 150 milioni di euro".
Si tratta di una operazione complessa che ha visto coinvolte 7 direzioni centrali e 17 servizi dell'Amministrazione regionale. Attività di cui si può avere una visione integrale visitando il sito della Regione www.regione.fvg.it sotto il banner POR FESR, sito che, da oggi, proprio per rendere più vicino e più evidente il lavoro svolto per il rilancio economico ha acquisito nuove capacità di interattività: chiunque voglia essere informato sulle date di scadenza dei bandi potrà, infatti, ricevere un messaggio a mezzo e-mail o sms registrandosi sulla piattaforma informatica
della Regione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here