FVG: Violino, no agli OGM

494

L\’assessore regionale alle Risorse Agricole, Naturali e Forestali, Claudio Violino, ha colto l\’occasione della inaugurazione della nuova latteria sociale di Nogaredo di Prato e Faugnacco per ritornare sull\’argomento degli Ogm. \”Io non possiedo la risoluzione al problema – ha afferma Violino – però mi chiedo se al Friuli Venezia Giulia e all\’agricoltura friulana servono veramente gli Ogm\”. \”Riprendo questo argomento – ha aggiunge – perché mi dispiace che il Friuli Venezia Giulia, regione territorialmente piccola ma ricca di qualità e peculiarità, venga conosciuta al di fuori del suo territorio per la questione degli Ogm, e le venga così attribuita un\’immagine diversa da quella che invece le si vorrebbe dare\”. \”Io non sono pregiudizialmente contro gli Ogm – ha soggiunto Violino – ma occorre dare garanzie anche a chi è contrario alle semine di Organismi Geneticamente Modificati\”. L\’assessore ha concluso affermando anche che -\”l\’azione posta in essere a Pordenone va contro la legge, e in quanto illegale, debbono essere adottate le misure opportune\”. E riguardo alle specificità e alla valenza dell\’agricoltura del Friuli Venezia Giulia, Violino, prendendo lo spunto dall\’inaugurazione della latteria di Nogaredo di Prato e Faugnacco, ha sostenuto che \”l\’apertura di un nuovo punto vendita rappresenta un segnale certamente positivo e segnala la volontà di investire in agricoltura e nell\’allevamento: infatti, tenere in alta considerazione l\’agricoltura, e nel contempo la zootecnia, significa avere a cuore il territorio, per i riflessi positivi che queste attività hanno sull\’ambiente e sull\’habitat\”. Infine, a proposito di specificità, Violino ha affermato che il marchio \’Tipicamente friulano\’ ha fatto molto discutere ma è servito a farci conoscere e dobbiamo ora riuscire a puntare sulla promozione perché se la nostra terra produce qualità, occorre vendere i suo frutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here