La generosità dei privati per gli alluvionati del Veneto. I criteri di assegnazione dei beni donati

637

Il Commissario delegato per il superamento dell’emergenza alluvione in Veneto, Luca Zaia, ha firmato l’Ordinanza n. 7 relativa ai “criteri per la distribuzione dei beni mobili donati alle popolazioni colpite”. L’ordinanza, con l’elenco dei beni, periodicamente aggiornato, è pubblicata nel sito www.venetoalluvionato.it, nello spazio destinato alla “Documentazione”. Al momento sono materialmente disponibili 300 elettrodomestici donati dalla Electrolux (100 lavatrici, 100 frigoriferi e 100 piani cottura). “Vi sono imprese che hanno deciso di alleviare i disagi dei cittadini alluvionati, donando direttamente al Commissario, o esprimendo l’intenzione di donare, beni mobili da loro prodotti e di notevole valore economico – ha spiegato Zaia – per la cui destinazione abbiamo ritenuto di indicare regole oggettive finalizzate alla loro destinazione ai Comuni che vorranno richiederli per i loro cittadini”.

I Comuni dovranno presentare domanda al Commissario in prima battuta entro il 10 dicembre; in seguito secondo ulteriori scadenze in relazione ai beni rimasti o resi disponibili. Nella distribuzione dei beni loro assegnati, i sindaci considereranno in maniera prioritaria i soggetti più deboli, in relazione al loro stato di necessità economica. Il cittadino che accetterà la donazione dovrà rinunciare alla quota dell’eventuale contributo economico riferito al bene ottenuto.

I criteri di assegnazione sono i seguenti: il 70 per cento dei beni mobili disponibili sono a disposizione dei Comuni con popolazione residente colpita superiore al 50 per cento; il 20 per cento sono per Comuni con popolazione colpita fino al 30 per cento; la parte restante per Comuni con popolazione colpita fino al 10 per cento. Su motivata istanza del Sindaco, potranno essere valutate eventuali deroghe ai criteri dell’ordinanza. La competenza sugli adempimenti relativi a questa partita è statA attribuita all’ing. Roberto Tonellato, che per l’espletamento delle istruttorie può avvalersi di personale della Croce Rossa Italiana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here