Avanza l’asse Fano-Grosseto

741

Passi avanti significativi sull’asse stradale Fano-Grosseto. Si è svolta il 21 dicembre scorso, al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la prima riunione della Commissione tecnica mista composta dai rappresentanti del Ministero stesso, dall’ANAS, dalle Regioni Marche, Toscana ed Umbria, dalle Province di Pesaro – Urbino, Perugia, Arezzo, Siena e Grosseto per affrontare il tema del completamento dell’asse viario Fano – Grosseto (E 78). “Durante la riunione – ha detto l’assessore Viventi con soddisfazione – sono stati esaminati vari aspetti per il completamento dei lotti, per definire un percorso condiviso e praticabile e per individuare le possibilità finanziarie necessarie per arrivare al completamento dell’intero collegamento Fano – Grosseto. La Commissione tecnica ha deciso di approfondire gli aspetti relativi all’utilizzazione dell’eventuale pedaggio dei tratti già in fase di completamento per contribuire al finanziamento di altri lotti, in base alla definizione delle priorità e dell’eventualità di ottimizzazione del tracciato per ridurre i costi.

All’inizio di febbraio una ulteriore riunione fisserà tali punti e il prosieguo dei lavori”. La Commissione è stata costituita il 13 ottobre scorso a seguito dell’impegno assunto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nell’incontro con le Regioni e con le Province. Il suo compito è quello di procedere, entro il 30 giugno 2011, all’approfondimento ed alla valutazione delle modalità di finanziamento per il completamento dell’intervento prioritario strategico del corridoio “dei due mari” Fano – Grosseto, anche mediante il ricorso allo strumento della finanza di progetto e/o ad altre forme di partenariato pubblico/ privato. In questa prima riunione la Commissione tecnica ha esaminato la documentazione presentata dall’ANAS sullo stato di attuazione e di progettazione dei vari lotti del collegamento complessivo di circa 270 Km.

Di questi circa 113 Km ultimati ed in esercizio, circa 140 Km in fase di esecuzione e circa 12 Km in fase di appalto. Per quanto riguarda i finanziamenti 49 Km, già progettati e trasmessi al CIPE per l’approvazione, sono da finanziare (importo circa 2.000 M €) per i restanti; 82 Km in fase di progettazione è previsto un investimento di 1.900 M €. In relazione al progetto strategico dell’importante collegamento dei due mari, con la connessione dell’A 14 Adriatica alla A1, il Ministero ha comunicato che ha formalizzato la richiesta alla Comunità Europea per l’inserimento dell’E 78 nella rete TEN – T (Trans – European Networks – Transport) con la possibilità di attivare finanziamenti comunitari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here