La Regione Marche a Bruxelles per l’Energy Week

613

La Regione Marche, anche quest’anno, è presente alla Settimana dell’Energia a Bruxelles. Progetti, buone pratiche, nuovi strumenti finanziari, accordi di programmazione sono stati al centro della discussione dei 27 Paesi membri dall’11 al 15 aprile. Alcuni dati che emergono dal confronto tra i diversi Paesi: in dieci anni, secondo l’Eurostat, dal 1999 al 2009, l'Unione europea ha quasi raddoppiato i consumi di energie rinnovabili, passando dal 5,4% al 9%. Nello stesso periodo anche l'Italia ha fatto un balzo in avanti, portandosi dal 5,7% al 9,5%, ma è rimasta distante dai Paesi più virtuosi del Nord Europa. Durante la “Energy Week” si svolgono numerose iniziative legate a tutte le forme di energie rinnovabili – solare, eolico, biomasse, mobilità, per citarne alcune – si è potuto avere quindi un riscontro dell’impegno della Unione Europea nel raggiungimento degli obiettivi sulla riduzione delle emissioni clima alteranti e trarre spunti per definire possibili strategie future.

In questa cornice, la Regione Marche affiancata dalla SVIM Sviluppo Marche spa, l’agenzia di sviluppo della Regione Marche, è stata presente agli eventi con vari progetti legati all’energia, che coinvolgono l’assessorato regionale all’Ambiente e all’Energia, come CITY_SEC e SETCOM. “Il lavoro svolto da SVIM con i progetti europei sulle politiche energetiche è per noi un punto di riferimento importantissimo – afferma l’assessore all’Ambiente e Energia Sandro Donati – tanto che quest’anno si è organizzato l’evento che ha portato presso la nostra delegazione di Bruxelles le foto selezionate nell’ambito del Concorso fotografico nazionale “Sustainable living in changing economy” supportato dai progetti europei SETCOM, Move e CITY-SEC. Il Concorso nazionale ha avuto un importante riscontro (ben 540 fotografie) e ci è sembrato importante che queste fotografie, che trattano dei temi della sostenibilità, potessero essere apprezzate anche dal pubblico che partecipa all’Energy Week a Bruxelles”. Per la Regione Marche quindi, uno sguardo attento rivolto alla collaborazione e al confronto sui temi dell’energia e dell’ambiente.
L’Italia non può quindi tirarsi da parte rispetto agli obiettivi definiti dall’Europa, né tantomeno la Regione Marche, il cui percorso verso le rinnovabili viene portato avanti con determinazione dal Presidente Spacca e da tutta la Giunta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here