Il presidente della Regione Marche Spacca sul ritiro del piano industriale di Fincantieri

607

“Non abbasseremo la guardia: prosegue la nostra azione presso azienda e Governo”. “Alla luce del ritiro del piano industriale di Fincantieri annunciato oggi a Roma non viene sicuramente meno la nostra preoccupazione. Ci auguriamo che si apra una nuova fase di maggior impegno da parte di tutti per affrontare una fase economica difficilissima e, dunque, emerga una maggiore e più concreta progettualità per il gruppo”. Così il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, in merito al ritiro del piano industriale da parte di Fincantieri. “Per quel che riguarda l’unità produttiva di Ancona – aggiunge Spacca – la Regione Marche non abbasserà la guardia e proseguirà la propria azione presso l’azienda ed il Governo nazionale per il consolidamento e il rilancio dello stabilimento. Il Consiglio regionale di lunedì, aperto a tutte le istituzioni, i lavoratori, i parlamentari per discutere del futuro di Fincantieri, sarà sicuramente utile per affrontare questa nuova fase”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here