Zaia, occupazione importante da tanti cantieri pubblici

521

\’La Regione del Veneto è, tra le altre cose, un\’importante stazione appaltante e di questi tempi e\’ essenziale riuscire a programmare, progettare e realizzare una serie di opere e infrastrutture, che non solo tutelano e migliorano l\’organizzazione del nostro territorio, ma sono anche una importante fonte di occupazione\’\’. Lo ha detto il presidente Luca Zaia, intervenendo stamane in Consiglio Regionale nella discussione sulla Legge Finanziaria per l\’esercizio 2012. Dopo aver ricordato gli innumerevoli interventi attuati e programmati per far fronte ai gravi problemi di dissesto idrogeologico, Zaia ha evidenziato quanto ''l'alluvione abbia pesato sull'operativita' della Regione, consentendoci pero' di dare prova della grande efficienza della comunita' veneta, che si e' subito rimboccata le maniche, dimostrando soprattutto di saper fare squadra''.

''Con 142 mila disoccupati e 80 mila posti di lavoro persi – ha proseguito il presidente -, un amministratore attento e responsabile deve porre il problema del lavoro in cima alla sua agenda. Credo che, al di la' della straordinaria utilita' delle opere, i cantieri della Pedemontana veneta e della Valsugana, ma anche l'intervento alla centrale di Porto Tolle, rappresentino un'opportunita' irrinunciabile per dare lavoro alle nostre imprese e per creare occupazione''.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here