ARTIGIANATO: SEGANTI, OTTIMIZZATA REGOLAMENTAZIONE CONTRIBUTI

501

Totale informatizzazione delle procedure, ammissibilità a contributo delle spese per i collaboratori occasionali o a progetto e obbligo, da parte del beneficiario di importi pari o superiori a 50mila euro, di mantenere la sede o l\’unità produttiva in Friuli Venezia Giulia per i due anni successivi alla conclusione dell\’iniziativa al fine di garantire che i risultati incidano sullo sviluppo economico del territorio. Queste sono alcune delle principali modifiche che, su proposta dell'assessore alle Attività produttive, Federica Seganti, la Giunta regionale ha deliberato di apportare al Regolamento per la concessioni di contributi alle imprese artigiane a seguito di investimenti in ricerca, sviluppo, trasferimento tecnologico ed innovazione.
Tra le altre variazioni, da segnalare che gli interventi di R&S saranno finanziati nell'ambito del Par Fsc attualmente in fase di programmazione. Inoltre, in un ottica di certezza e trasparenza, le procedure vengono snellite e rese meno onerose per le imprese, razionalizzando anche la fase istruttoria con specifica dettagliata delle cause di archiviazione.
Eliminata, invece, la liquidazione anticipata del 30 per cento prima dell'avvio dell'istruttoria e consentita la presentazione in sede di rendicontazione della documentazione di spesa in originale che verrà poi annullata dall'ufficio competente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here