A PASQUA OCCHIO ALLE TRUFFE A TAVOLA

427

\”Per Pasqua acquistate e consumate prodotti locali\”. È l\’invito che fanno ai consumatori Cia, Confagricoltura e Copagri della provincia di Pesaro e Urbino i cui presidenti Gianfranco Santi, Giuseppe Mariotti e Claudio Nasoni lanciano l\’allarme: \”In occasione delle principali festività, quando aumentano gli acquisti e i consumi, bisogna stare attenti alla qualità dei prodotti che si mettono nel carrello, specie a quelli derivati dall\’agricoltura e dall\’allevamento. Ce lo ricorda anche il recente scandalo della carne di cavallo proveniente dall\’\’Est e spacciata per bovina. Nel caso delle carni di agnello, solo per citare un esempio, consigliamo il consumatore di orientarsi su produzioni locali, sicure e certificate, in modo di evitare l\’equivoco dei prodotti importati, alcuni dei quali di dubbia provenienza e senza dubbio spesso meno pregiati dei nostri capi. Lo stesso invito vale sia per le altre tipologie di carni: ricordiamo infatti che il nostro paese è il più attento alle certificazioni e ai controlli. Ma anche in questo caso consigliamo i prodotti a chilometro-zero: gli allevatori e gli spacci aziendali della provincia di Pesaro e Urbino sono una garanzia. Invitiamo anche al consumo consapevole di frutta e verdura: preferite quella stagionale e considerate che al ritorno dell'inverno resistono bene insalata, broccoli, cavolfiori piuttosto che verdura e frutta fuori stagione, proveniente spesso dall'estero".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here