Al via il servizio sperimentale “FuoriDue”

375

E’ operativo da questa settimana il nuovo mezzo voluto dal Comune di Ancona e da AnconAmbiente denominato “FuoriDue” che ottimizza i passaggi raccogliendo contemporaneamente due diverse tipologie di rifiuto. Il servizio è stato avviato in fase sperimentale su un’area specifica del Comune di Ancona che il mezzo serve rispettando un apposito calendario suddiviso per zone e fasce orarie sia mattutine che pomeridiane. In questo primo avvio, il servizio sta quindi interessando solamente il quartiere di Posatora nelle vie Ascoli Piceno, via Brodolini, parte di via Jesi, via M. Luther King, via Mingazzini, via Monte Nerone, via Monte Pennino, via Monte Priore, via Monte Vettore, via Monti Sibillini, via Offagna, via Posatora e parte di via Senigallia. Le zone interessate dal FuoriDue saranno progressivamente tutte quelle attualmente servite con il Porta a Porta nei quartieri di Posatora, Vallemiano, Grazie, Tavernelle e Piano San Lazzaro (dal percorso è esclusa l’area in cui la raccolta differenziata avviene con i moduli Igenio®).
Il nuovo mezzo (tecnicamente definito “bicamera”) è costituito da una divisione orizzontale dei cassoni che permette la raccolta simultanea di due diverse frazioni di rifiuto ad ogni passaggio (v. fotonotizie allegate) garantendo così ai cittadini di esporre solo tre giorni a settimana e non più cinque.

L’avvio del FuoriDue, mezzo dotato di caratteristiche altamente tecnologiche e a ridotto impatto ambientale, è stato anticipato a tutti i residenti coinvolti attraverso una comunicazione domiciliare e capillare: l’attività di informazione è tuttora in corso e precede sempre l’attivazione del nuovo servizio nei distinti percorsi urbani di raccolta. Ai cittadini viene non solo consegnato il materiale informativo corredato dal relativo calendario di raccolta ma vengono anche sostituiti i contenitori sia per renderli funzionali al nuovo mezzo, sia per provvedere alla manutenzione per usura fisiologica degli stessi.
Le esperienze già attive da anni in altri Comuni italiani (come Milano) hanno dimostrato grazie al FuoriDue una rilevante ottimizzazione del servizio sia in termini di costi che di operatività.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here