Alluvione: la gestione dell’emergenza

529

Notizie utili su rifiuti, acqua, chiusura delle scuole. Rifiuti
Passata la fase di emergenza acuta dei giorni scorsi, il Comune di Senigallia, la Protezione Civile e tutte le forze dell’ordine sono al lavoro per il difficile ripristino delle aree maggiormente colpite dall’alluvione.
Per quanto riguarda lo smaltimento della grande quantità di rifiuti conseguenti ai danni subiti nelle case e nei locali allagati, la ditta Rieco, che opera per la raccolta differenziata nel territorio del Comune, effettuerà già a partire dal primo pomeriggio di oggi ritiri straordinari del materiale che i cittadini hanno già accumulato davanti alle abitazioni colpite, in particolar modo nelle aree di Vallone, Borgo Bicchia, Borgo Molino e nell’area dell’ex piano regolatore.
Considerata la gravità della situazione, il materiale esposto verrà ritirato. I cittadini potranno agevolare le operazioni di raccolta separando gli apparecchi elettrici ed elettronici RAEE (frigo, tv, monitor, congelatori, computer, forni, cappe aspiranti e caldaie, ecc.) ed i rifiuti particolarmente ingombranti, che verranno smaltiti separatamente, mentre la raccolta differenziata giornaliera in queste zone procederà regolarmente. A queso proposito si ricorda l'opportunità di non sostare nei punti di passaggio dei mezzi adibiti alla raccolta.
Questa tipologia di materiale (rifiuti RAEE) potrà comunque continuare ad essere conferita nel centro ambiente di via Vasari a Sant’Angelo da quanti hanno la possibilità di trasportare con mezzi propri tali rifiuti.

Mezzi
In queste ultime ore si è intensificata la presenza di mezzi di assistenza in città: sono infatti al lavoro nel nostro territorio 14 ulteriori motopompe idrovore messe a disposizione dei Vigili del Fuoco e coordinate dal centro operativo della Protezione Civile allestito presso il campo sportivo delle Saline in viale dei Gerani.
Scuole
Si ricorda che il Sindaco Mangialardi ha firmato l'ordinza n.137 con la quale è stata definita la sospensione dell'attività didattica per tutte le scuole di ogni ordine e grado situate nel territorio comunale per le giornate di lunedì 5 e martedì 6 maggio 2014.

Acqua, metano ed energia elettrica
In relazione agli eventi alluvionali, Multiservizi spa ha garantito la sicurezza sia per quanto riguarda l'approvigionamento e l'erogazione dell'acqua potabile, sia per quanto riguarda l'approvigionamento e la distribuzione del gas metano. In particolare per ciò che concerne la potabilità dell'acqua non vi sono elementi legati all'alluvione che possono averla compromessa dato che gli impianti non ne sono stati interessati.
Per quanto riguarda invece l'energia elettrica, permangono alcune difficoltà in alcune aree delle zone più colpite, dove i contatori sono stati sommersi dall'acqua. A questo proposito il Sindaco Mangialardi ha chiesto di intensificare la presenza di squadre tecniche dell'Enel per ripristinare la normalità della fornitura di energia.
Volontari e assistenza alle famiglie colpite
Sono molti i cittadini che con slancio di solidarietà stanno manifestando in questo momento la loro disponibilità. Per gli interventi più strutturali di messa in sicurezza degli edifici e dei locali maggiormente colpiti, la sede operativa della Protezione Civile in Via Gerani – Campo Sportivo Saline sta coordinando i volontari appositamente formati. Le persone con questi requisiti possono pertanto presentarsi nella sede operativa per essere smistati immediatamente nelle zone di maggior bisogno.
Molto utile è d'altra parte anche il sostegno di chi è disponibile per la più semplice ma essenziale attività di assistenza e vicinanza alle famiglie maggiormente colpite, in particolar modo per le persone anziane che non hanno potuto ricevere aiuti dai propri familiari. Per questi volontari è stato organizzato un centro di smistamento gestito dalla Caritas presso il Seminario Vescovile di via Cellini, dove si raccolgono anche mobili e indumenti usati da poter donare alle famiglie che ne hanno necessità. Il centro ha attivato unalinea telefonica al numero 071.60274.

Ricognizione dei danni
Al fine di attivare una prima e sommaria ricognizione dei danni pubblici e privati alle attività produttive e commerciali e ai singoli cittadini, già da mercoledì sarà possibile segnalare al Comune i danni subiti attraverso appositi moduli che saranno disponibili nel sito del Comune e all'ufficio relazioni con il pubblico. E' importante comunque sottolineare che si tratterà solamente di una stima sommaria, dal momento che la rilevazione ufficiale dei danni si attiverà solamente dopo il riconoscimento dello stato di emergenza da parte del governo, che potrà dare il via anche al procedimento per un possibile e futuro risarcimento di parte dei danni subiti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here