Omaggio ai caduti della I Guerra Mondiale della comunità bosniaca musulmana

524

Tra i caduti della Prima guerra mondiale ci sono anche molti soldati bosgnacchi, ossia appartenenti alla comunità bosniaca musulmana. Alcuni di loro sono stati sepolti con lapidi raffiguranti simboli cristiani e la loro comunità vorrebbe iniziare il percorso per dare il giusto riconoscimento alle loro origini. Questa un'idea concreta in occasione del centenario dell'inizio
della Prima guerra mondiale e presentata al vicepresidente del
Consiglio regionale Igor Gabrovec dagli esponenti della comunità
bosgnacca: il muftì (giudice) della comunità musulmana in
Slovenia, Nedzad Grabus, il segretario della comunità Nevzet
Poric e l'esponente della comunità in Friuli Venezia Giulia,
Semso Osmanovic.

Lo scopo dell'incontro è stato anche di dare avvio a un dialogo e
reciproca conoscenza e si è parlato così del desiderio dei
bosgnacchi di trovare un luogo adeguato a un centro culturale e
di ritrovo, vista anche la nutrita comunità che in Friuli Venezia
conta seimila persone, delle quali circa duemila a Trieste.

"La tragedia della Prima guerra mondiale ci impone di evidenziare
i valori della pace e della convivenza, nel rispetto reciproco",
ha detto il vicepresidente Gabrovec. "Una reciproca migliore
conoscenza, potrà trasformare le differenze in motivi di
interesse e stimoli per un reciproco arricchimento".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here