Anche Parigi passa al metano

599

Parigi si converte al metano per autotrazione: nella capitale francese, infatti, sono stati recentemente consegnati a Veolia (società di servizio pubblico) 24 autocarri a metano che saranno utilizzati per la raccolta dei rifiuti. I camion in questione sono Scania e sono equipaggiati con motore di categoria Euro 6. Questa notizia è resa nota nel nostro Paese dall’Osservatorio Federmetano, struttura di ricerca sul metano per autotrazione. I motivi per cui Veolia ha scelto autocarri a metano sono principalmente di ordine ecologico. Infatti i camion a metano hanno emissioni di particolato e di ossidi di azoto ridotte di circa l’80% rispetto alle motorizzazioni alimentate in maniera tradizionale; in più le emissioni di CO2 sono molto minori di quelle di un motore diesel. Queste caratteristiche, unite a prestazioni simili a quelle dei motori diesel, rendono gli autocarri a metano particolarmente adatti per l’uso nei centri cittadini, anche in considerazione del fatto che il livello di rumore è di circa la metà rispetto a quello dei camion diesel.

Gli aspetti tecnologici che caratterizzano gli autocarri a metano saranno tra gli argomenti trattati nel convegno “Mutamenti in corso”, organizzato da Federmetano, convegno che si svolgerà martedì 22 luglio, dalle 9 alle 13, presso il Savoia Hotel Regency di Bologna. Altri argomenti all’ordine del giorno, sviluppati negli interventi dei relatori, sono: le soluzioni tecnologiche per il metano liquido (LNG) made in Italy; il passaggio dai rifiuti al biometano; il processo di trasporto, stoccaggio e distribuzione del biometano per autotrazione; la fuel card Sistema GuidaEco; la revisione delle bombole di CNG; efficienza energetica e incentivi finanziari. Al convegno seguirà l’assemblea annuale dei soci di Federmetano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here