Fiera Milano: settembre ricco di appuntamenti

484

Con l’arrivo di settembre riparte a pieno ritmo l’attività espositiva. Gli eventi in programma nel mese spazieranno dal prêt-à-porter femminile al comparto della pelle, dalla tecnologia industriale al tessile alle nuove tendenze dell’abitare. Con una novità. Le mostre dedicate alle calzature di alta gamma theMicam e alla pelletteria Mipel , tradizionalmente in calendario insieme, hanno anticipato quest’anno le loro date in considerazione delle scadenze del calendario internazionale degli appuntamenti espositivi. theMicam e Mipel si sono quindi collocate a cavallo tra la fine di agosto e l’inizio di settembre e sono già concluse, con visitatori in calo in entrambi i casi, di riflesso alla contrazione della domanda sul mercato interno e alla perdita di buyer dell’area russa. Si parte con la XIX edizione di Milano Unica , il salone italiano del tessile. La manifestazione si svolgerà, come da tradizione, a fieramilanocity dal 9 all’11 settembre. Tante le novità di quest’anno, DENIM ITALIANO – Italian Denim Makers, un progetto dedicato alla filiera del capo lavato e alle sue qualità uniche e l’ “Osservatorio Giappone”, un’area espositiva in cui saranno presentate le collezioni di tessuti tecnologici dei più importanti produttori del sol levante.

Dal 19 al 12 settembre andrà in scena a Fiera Milano (Rho) Lineapelle , la più importante rassegna internazionale dedicata ai settori pelle, accessori, componenti, sintetico/tessuti e modelli per calzatura, pelletteria, abbigliamento e arredamento. Si tratta di un debutto importante, la cui rilevanza è ulteriormente accentuata dalla contemporaneità con Milano Unica, in cui verranno presentate le proposte per l’autunno/inverno 2015. Con oltre 1.100 espositori, di cui un terzo stranieri, Lineapelle ospiterà griffe multinazionali, produttori di calzature, confezionisti dell’abbigliamento in pelle, stilisti, designer dell’arredamento, ricercatori per interni auto. Protagonista assoluta, un’eccellenza del made in Italy: la pelle italiana.

Personalizzazione, multiculturalità e attenzione alle tendenze dello stile sono le premesse che ispireranno HOMI , Il Salone degli stili di vita e del complemento d’arredo, in programma a Fiera Milano Rho dal 13 al 16 settembre. La manifestazione, giunta alla seconda edizione, conferma un concept che mette al centro la persona e le nuove tendenze dell’abitare, in cui l’italian style è sinonimo di eleganza, forma e misura. Il carattere innovativo della manifestazione si esprimerà attraverso la declinazione dei suoi nove satelliti tematici, progettati per tradurre il concept di HOMI in un’esperienza concreta, con ambientazioni di forte impatto emotivo all’interno di un percorso che integra spazi espositivi e nuove aree dedicate alla sperimentazione.

Il calendario degli eventi prosegue con MIPAP , salone del prêt-à-porter donna dal 20 al 22 settembre, sempre a fieramilanocity ma in una nuova location. MIPAP torna infatti al padiglione 3 (ingresso da viale Scarampo, Gate 5) accanto e in contemporanea a SUPER , salone coorganizzato da Fiera Milano e Pitti Immagine. MIPAP si presenterà con un progetto espositivo in continuità con quello della passata edizione, che è stato particolarmente apprezzato dagli operatori per la sua luminosità e per le soluzioni eleganti e spaziose. MIPAP si arricchirà inoltre della presenza di Eurobijoux, un’associazione di produttori di bijoux europei nata con lo scopo di valorizzare e promuovere il prodotto made in Europe. Le aziende saranno presenti in manifestazione in un settore a loro dedicato.

Chiuderà il mese di settembre il binomio BI-MU/SFORTEC . La manifestazione internazionale dedicata alla più qualificata offerta di macchine utensili a asportazione e deformazione, robot, sistemi di automazione e tecnologie annesse, si terrà dal 30 settembre al 4 ottobre a Fiera Milano (Rho). Come da tradizione, clou dell’evento sarà BI-MU, biennale della macchina utensile, giunta alla sua ventinovesima edizione, cui si affiancherà SFORTEC, salone dedicato a subfornitura tecnica e servizi all’industria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here