Costa Mediterranea: il primo Recruiting Day

852

A bordo della nave da crociera Costa Mediterranea, che oggi è ormeggiata a Trieste, è iniziata stamattina la selezione finale per i 100 ragazzi scelti dai Centri per l\’impiego del Friuli Venezia Giulia e dall\’Università di Trieste nell\’ambito dell\’accordo di collaborazione con la Costa crociere. La raccolta di curriculum, partita in estate, si è conclusa a
inizio ottobre con circa 800 adesioni registrate da tutta Italia.
Regione e Ateneo hanno dunque provveduto alla scrematura che ha
definito la centina di candidati con diritto di partecipare
all'odierno Recruiting day, la giornata di reclutamento.

Durante tutto il giorno il personale di Costa effettua i colloqui
finali, al termine dei quali è prevista l'accettazione di 50 o al
massimo 60 persone. Per queste inizierà dunque la fase di
formazione, interamente finanziata dalla Regione Friuli Venezia
Giulia attraverso il Piano integrato di politiche per
l'occupazione e il lavoro (PIPOL).

Il percorso formativo prevede 220 ore di lezione, durante le
quali saranno impartiti insegnamenti inerenti alla sicurezza in
mare e alla conoscenza degli strumenti di bordo. Fondamentali,
infine, i corsi di lingua, poiché come è stato spiegato oggi
durante la cerimonia di apertura del Recruiting day, le più
grandi navi di Costa possono contare a bordo personale e turisti
di ben 200 nazionalità diverse.

Il finanziamento della Regione tuttavia non si limita alla sola
organizzazione di corsi. Come ha spiegato oggi Veronica Stumpo,
dell'Agenzia regionale per il lavoro, saranno coperte anche le
spese di viaggio, vitto e alloggio. E' infatti previsto che
alcune lezioni si svolgano fuori regione.

Per i corsi tenuti in Friuli Venezia Giulia, invece, la sede
degli incontri sarà decisa in un prossimo futuro, quando la
selezione finale di Costa permetterà di capire a quale provincia
della regione appartenga la maggioranza dei prescelti. Sebbene le
adesioni iniziali siano arrivate da tutta Italia, prevalgono
infatti i candidati provenienti da Trieste, Udine, Pordenone e
Gorizia.

Come è stato spiegato in diverse occasioni dall'assessore
regionale a Lavoro e alla Formazione, Loredana Panariti, e dai
rappresentati dell'ateneo giuliano, i profili richiesti
dall'azienda crocieristica sono 15. Si cercano animatori,
pasticcieri, pizzaioli, tecnici dello spettacolo, animatori,
addetti alla reception, supervisori del servizio di ospitalità,
responsabili della formazione del personale di bordo, nonché
addetti al servizio escursioni. La durata del contratto è di
quattro o sei mesi, con possibilità di prolungamento.

Ai cento selezionati che oggi affrontano i colloqui finali il
benvenuto a bordo è stato dato dal comandante Giuseppe Russo, cui
si sono successivamente aggiunti gli auguri dei rappresentanti
dell'Azienda, dell'Università di Trieste, dell'Amministrazione
regionale e di Maurizio Bucci, l'assessore al Turismo e allo
Sviluppo economico del Comune di Trieste.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here