La “Generazione X” Pershing al debutto mondiale

661

Ha fatto il suo esordio al Cannes Yachting Festival ed è pronto a presentarsi al pubblico nei principali saloni internazionali dell’autunno, a partire dal Fort Lauderdale International Boat Show. È Pershing 5X, prima creazione della nuova “Generazione X” nata dalla collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto, Dipartimento Engineering Ferretti Group e lo studio di progettazione Fulvio De Simoni, fondato dall’architetto di cui porta il nome. Il coupé rappresenta un nuovo, favoloso capitolo nella ultratrentennale storia di Pershing. DESIGN ESTERNO
Lungo 16,51 metri (54,2’) con un baglio massimo di 4,38 metri (14,4’), Pershing 5X è uno
yacht dalle linee supersportive. Il disegno della sovrastruttura, molto aerodinamico, si è
rinnovato esaltando gli elementi stilistici degli ultimi Pershing, come le ali laterali a protezione
del pozzetto, ormai simbolo del brand. Quattro finestrature a scafo per murata, ognuna
dotata di oblò ellittici, completano il design di questo vero e proprio “jet fighter” sull’acqua.
AREA DI POPPA E POZZETTO
La spiaggetta di poppa può divenire movimentabile grazie a un sistema elettroidraulico che
le permette di scendere in acqua ad altezze variabili, fino a circa 60 cm, semplificando al
massimo varo e alaggio del tender.
L’accesso al garage avviene dalla spiaggetta a portellone aperto, mentre si sale in pozzetto
tramite alcuni scalini a dritta o grazie a una passerella a scomparsa.
Il pozzetto è allestito con un ampio prendisole e cuscino poggiatesta, e un secondo sofà.
L’area può essere separata o congiunta agli interni del ponte da un sistema di apertura e
chiusura della porta in cristallo e della vetrata sopra il sofà.
La vetrata si apre elettricamente a ribalta verso il cielino esterno, mentre la porta è formata
da due porzioni movimentabili manualmente: la superiore verso il cielino esterno, la porzione
inferiore verso l’interno della barca. Quest’ultima, una volta chiusa, diventa anche un
divisorio fra salone e pozzetto a protezione dei piccoli ospiti a bordo.
Questa soluzione permette di trasformare il ponte di coperta in un open space da prua a
poppa, oppure di separare l’esterno dall’interno, che può essere vissuto in ogni contesto
climatico.
INTERNI DEL PONTE PRINCIPALE
Un mix di essenze, laccati e tessuti dai colori tenui, che toccano diverse sfumature di grigio e
sono intervallati da dettagli più scuri a contrasto, caratterizza il decoro del salone. Il
pavimento in coperta, in rovere negli stessi toni del grigio, riprende le tonalità degli altri
materiali utilizzati a bordo. Ed è presente in tutti gli ambienti eccetto le cabine.
Questo gioco cromatico crea un clima accogliente e confortevole, esaltato dalla luce naturale
proveniente dalle ampie superfici vetrate sui quattro lati e a cielino, dove sono inoltre
installate barre led a luce indiretta per una profonda illuminazione anche nelle ore notturne.
La zona pranzo e living fronteggia un mobile a dritta, oltre il quale si trova la plancia, dal look
molto sportivo e con sedile di guida firmato Besenzoni.
Sopra la stazione di comando è installato un ampio tettuccio scorrevole in cristallo.
Sulla sinistra, un divanetto a chaise longue offre agli ospiti una seconda area lounge interna.
PONTE INFERIORE
Per la prima volta su un Pershing sotto i 60 piedi l’armatore può godere di una suite a tutto
baglio con bagno en-suite e dinette a murata, attorno alla quale si sviluppa l’intero layout
sottocoperta.
Alla suite padronale si aggiunge la VIP a prua – con bagno utilizzato anche come day toilet –
e una dinette che fronteggia la cucina.
Le soluzioni stilistiche concepite dallo studio Fulvio de Simoni e dagli architetti e designer
della Direzione Engineering Ferretti Group donano all’imbarcazione uno stile unico. Ai
laccati, all’essenza e ai tessuti si aggiunge la pregiata carta da parati bianca, firmata
Vescom.
Copriletti e cuscinerie firmati Zimmer+Rhode e Casamance, oltre a una coppia di lampade
ad appoggio firmate Cini & Nils nella suite padronale, completano il decoro sulla prima unità.
I bagni, con top e lavabo in ceramica, possono essere arricchiti da mosaici decorativi, nelle
pareti della doccia. Sulla prima unità presentata a Cannes, il bagno armatoriale presenta un
fascinoso mosaico “Pulsar Crono” dell’azienda italiana Mosaico +, sempre nei toni del grigio
chiaro.
In cucina, illuminata da spot luminosi al led di Cantalupi, domina il piano in corian antracite.
Lo stesso materiale è utilizzato nel piano del tavolo della dinette, che si sviluppa attorno a
un tavolo convertibile su richiesta. Una volta abbassato e rivestito da un cuscino, il sofà a “C”
è trasformabile in un comodo divano letto. Due eleganti applique Fontana Arte completano il
decoro dell’ambiente.La dinette, su richiesta, può essere sostituita da una terza cabina con letti a castello oppure dalla cabina marinaio.In questo caso, l’accesso avviene dall’esterno, sulla tuga, per garantire la massima privacyagli ospiti.
MOTORIZZAZIONE E PRESTAZIONI
Pershing 5X presenta una doppia motorizzazione, che comporta anche una diversa
disposizione della sala macchine. Si può scegliere fra una coppia VOLVO D11 IPS950 dalla potenza di 725 HP con piedi azimutali ed eliche controrotanti (velocità di crociera, 30 nodi, massima 36 nodi – dati preliminari). Tutte le soluzioni integrabili che la casa svedese offre sul mercato sono installabili a bordo, su richiesta.
In alternativa, l’armatore può optare per due CAT 12.9 da 1000 HP con eliche di superficie
Top System 75X (velocità di crociera, 41 nodi, massima 45 nodi – dati preliminari), a cui si
può aggiungere il sistema EASYSET, in genere utilizzato su imbarcazioni di maggiori
dimensioni. Inoltre, su richiesta si può aggiungere l’imbarcazione tramite un joystick. Questo sistema, presente per la prima volta su Pershing, è denominato EASY DOCK ed frutto del consolidato sodalizio tecnologico fra Pershing e Top System.

Pershing e Ferretti Group
Pershing è un brand di Ferretti Group,
motor yacht e navi da diporto, con un portafoglio unico di marchi prestigiosi ed esclusivi: Ferretti Yac
Pershing, Itama, Mochi Craft, CRN e Custom Line.
Guidato dal Presidente Tan Xuguang, e dall’Amministratore Delegato Avvocato Alberto Galassi
avvale di moderni centri di produzione, tutti in Italia, che riescono a coniugare l’efficienza produttiva industriale
con un’inimitabile qualità dei dettagli, garantita dalla lavorazione artigianale tipica del Made in Italy, raccogliend
l'eredità di secoli di tradizione nautica italiana.
Fondato nel 1968, il Gruppo è presente negli USA (con la propria controllata Ferretti Group America, che
gestisce un network di punti vendita e dealer specializzati nella commercializzazione e nel marke
del Gruppo in tutto il mercato nord-americano) e in Asia (con la controllata Ferretti Group Asia Pacific Ltd., con
sede a Hong Kong, oltre che attraverso uffici di rappresentanza e sales center a Shanghai, Qingdao e in altre
località della Cina).
Inoltre, un network altamente selezionato di circa 60 dealer garantisce a Ferretti Group una presenza in oltre 80
Paesi e alla clientela i più elevati livelli di assistenza nelle marine di tutto il mondo.
Ferretti Group è da sempre ai vertici della n
processo e alla continua ricerca di soluzioni all’avanguardia in campo tecnologico.
L’ampia gamma di imbarcazioni offerte (flybridge, runabout, open, coupé, lobster boat, maxi e mega
concepita dal Comitato Strategico di Prodotto, dal dipartimento Marketing del Gruppo e dalla Direzione
Engineering. L’obiettivo è sviluppare soluzioni estetiche e funzionali innovative, lavorando anche in stretta
collaborazione con architetti esterni di fama internazionale.
Per questo motivo le imbarcazioni create da Ferretti Group si caratterizzano da sempre per la grande qualità,
l’elevata sicurezza e le ottime performance in mare, oltre che per l’esclusività del design e il fascino senza tempo
che le rendono fortemente riconoscibili nel panorama nautico mondiale. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here