Alitalia, sciopero inevitabile

595

“L’incontro con Alitalia si è chiuso con un mancato accordo e spinge i lavoratori allo sciopero” così i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl TA sull’esito della prima fase di raffreddamento e conciliazione della vertenza aperta l’11 gennaio scorso. “Nulla di fatto sulle richieste del sindacato: apertura del tavolo contrattuale dopo la disdetta del CCNL, superamento delle violazioni contrattuali e piano industriale” proseguono le quattro organizzazioni sindacali, che avvertono “Una situazione di stallo e di incertezza che alimenta la sfiducia e le tensioni in azienda tra le lavoratrici ed i lavoratori, terrorizzati dalle voci che si rincorrono di tagli al personale, che contrasteremo con forza”.
“Occorre velocizzare le predisposizioni del piano industriale e dare nuova linfa manageriale che aumenti i ricavi ed elimini gli sprechi, piuttosto che pensare al taglio del personale e dei salari – concludono i sindacati – Ora si apre la seconda fase prevista dalle norme che regolano il diritto di sciopero e se neanche in questa avremo le risposte che attendiamo, lo sciopero sarà inevitabile”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here