Le distanze tra i filari

757

Sarà inaugurata sabato 18 marzo alle 17.30 mostra “Le distanze tra i filari” della pittrice modenese Cristina Messora che sarà allestita presso la Cantina Vincola Garofoli e curata da Andrea Carnevali. “Non un itinerario didattico – si legge nel testo critico di Carnevali – ma un percorso esplorativo, segnato da stimoli e visioni. Le opere di Cristina Messora, sospese nell’aria, seducono lo spettatore e lo conducono in spazi nuovi del contemporaneo. La luce è protagonista dei suoi quadri, come i ricordi che appaiono all’improvviso avvolti da un alone di bianco opaco. I 20 lavori esposti alla Casa Vinicola Garofoli rappresentano un’interessante retrospettiva sull’eclettismo dell’artista emiliana che s’interroga su questioni come la creatività, la ricerca del sublime e la poesia”.

L’allestimento, cui ha collaborato la stessa artista, è strutturato in sezioni commentate con frasi tradotte in francese, tratte da saggi. “Le distanze tra i filari” è un lavoro dedicato alla natura e racconta i momenti felici dell’infanzia dell’artista, come il gioco all'aria aperta e con gli amici.

Il vernissage come già detto è fissato per sabato 18 marzo alle 17.30 presso la Cantina Vincola Garofoli

Cristina Messora
E’ nata a Modena nel 1965, vive e svolge la propria attività ad Ancona. Laureata con il massimo dei voti, presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove ha sperimentato diversi linguaggi espressivi. La sua poetica è rivolta allo sguardo interiore con forme astratte che raggiungono un tono lirico. Attraverso l’introspezione, l’artista riesce a fare affiorare uno stato d’animo profondo che poi traduce in concetto, in sensazione e infine in segno. I tratti incisi neri sulla superficie della carta, modificata dal colore, creano un reticolo di simboli che formano un sistema onirico. L’artista modenese ha costruito un codice semico in cui ogni forma esprime un fatto emozionale o temporale che nasce dal ricordo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here