Il porto di Andora entra in Assonat

1791

Il Porto di Andora, Bandiera Blu dal 1975, situato sul lato est dell’ingresso della città,
è uno dei porti all’avanguardia della riviera di ponente ligure.

E’ un porto turistico in centro città a misura di diportista ed è noto, oltre che per il suo
caratteristico entroterra della Val Merula, anche per le attività di escursioni whale
watching (osservazione dei mammiferi marini) per le miglia che lo separano dal punto
privilegiato di avvistamento nell’area naturale marina di interesse internazionale del
“Santuario dei Cetacei”.
La natura con una rete di sentieri panoramici, il tipico panorama ligure con i
caratteristici muretti a secco, gli uliveti, i borghi arroccati e i prodotti locali con il
basilico D.O.P. della Piana di Andora e l’olio extravergine d’oliva di alta qualità sono
alcune delle importanti tradizioni preservate.
La struttura dispone di 862 posti barca da 4 a 20 metri ed offre ai diportisti un’ampia
gamma di servizi a terra e in banchina. All’interno dell’area portuale il diportista può
trovare numerose attività commerciali legate alla nautica e al diporto, oltre ai servizi
di ristorazione e intrattenimento.

“E’ una realtà che ha saputo sposare l’accoglienza e l’offerta di servizi di qualità al
diportismo con le politiche per la salvaguardia ambientale – dichiara Serra – e il
vessillo della Bandiera Blu issato sul pennone da più di quarant’anni ne riconosce il
forte impegno. Il contatto con la natura – conclude Serra – è un altro tema premiante
ricercato dai diportisti ce he ben si integra con le unicità presenti nei nostri territori e
che i marina nel loro ruolo di concessionari attenti contribuiscono a tutelare e
proteggere”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here