Il governo Giallo – Verde

1499

A 88 giorni dal voto del 4 marzo – dopo la crisi più lunga e difficile della storia repubblicana – è stata raggiunta l’intesa per la nascita del governo M5S-Lega. “Ci sono le condizioni per un esecutivo politico”, dicono Luigi Di Maio e Matteo Salvini al termine di un vertice di quasi quattro ore sulla spartizione dei ministeri. E poco prima delle 22 Giuseppe Conte al Colle accetta l’incarico e presenta la lista dei ministri: “Lavoreremo con determinazione per migliorare le condizioni di vita di tutti gli italiani”, ha detto. Alla fine poche parole di ringraziamento anche da Mattarella: “È finito un itinerario complesso, buon lavoro a tutti”, dice visibilmente rasserenato.
Governo politico, dunque. Un governo giallo-verde. Con 18 ministri, tra cui Di Maio e Salvini.
Oggi alle 16 il giuramento al Quirinale, poco prima del tradizionale ricevimento per la festa della Repubblica.

Di seguito la squadra di Governo:

Presidente del Consiglio dei ministri: Giuseppe Conte (Indipendente in quota M5s)
Sottosegretario alla presidenza del Consiglio e segretario del Consiglio: Giancarlo Giorgetti (Lega)
Vicepresidente e ministro del Lavoro, del Welfare e dello Sviluppo: Luigi Di Maio (M5s)
Vicepresidente e ministro dell’Interno: Matteo Salvini (Lega)

Ministri con portafoglio
Affari esteri e cooperazione internazionale: Enzo Moavero Milanesi (Indipendente)
Giustizia: Alfonso Bonafede (M5s)
Difesa: Elisabetta Trenta (Indipendente in quota M5s)
Economia e finanze: Giovanni Tria (Indipendente)
Infrastrutture e trasporti: Danilo Toninelli (M5s)
Politiche agricole, alimentari e forestali: Gian Marco Centinaio (Lega)
Ambiente e tutela del territorio e del mare: Sergio Costa (Indipendente in quota M5s)
Istruzione, università e ricerca: Marco Bussetti (Indipendente in quota Lega)
Beni e attività culturali e turismo: Alberto Bonisoli (indipendente in quota M5s)
Salute: Giulia Grillo (M5S)

Ministri senza portafoglio
Rapporti con il Parlamento e democrazia diretta: Riccardo Fraccaro (M5s)
Pubblica amministrazione: Giulia Bongiorno (Lega)
Affari regionali e autonomie: Erika Stefani (Lega)
Sud: Barbara Lezzi (M5s)
Famiglia e disabilità: Lorenzo Fontana (Lega)
Affari europei: Paolo Savona (Indipendente in quota Lega)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here