Joint venture tra Elica India e Whirpool Of India

412

Elica S.p.A. continuerà ad esercitare il controllo sulla joint venture e a consolidarla nel bilancio d’esercizio per accellerare la crescita sul mercato indiano

Elica S.p.A., capofila del Gruppo leader mondiale nella produzione di cappe aspiranti da cucina, quotata sul mercato MTA-STAR di Borsa Italiana (Ticker: ELC), comunica di aver siglato, un accordo che prevede la cessione a Whirlpool of India Limited del 33% del capitale sociale della controllata indiana Elica PB India Private Ltd. unitamente agli altri soci indiani di minoranza che ne cedono il 16%. Al perfezionamento dell’operazione, Whirlpool of India Limited acquisirà complessivamente il 49% della controllata indiana di Elica S.p.A..Contestualmente all’acquisto della partecipazione, Whirlpool of India Limited siglerà u n accordo di distribuzione esclusiva di alcuni dei suoi prodotti del segmento cooking con Elica PB India Private Ltd al fine di accelerare lo sviluppo del proprio business sul mercato indiano, facendo leva sulla forza della struttura distributiva di Elica PB India che, negli ultimi 2 anni, ha potuto vantare l’apertura di numerosi negozi monomarca e tassi di crescita annuali superiori al 30%.Elica S.p.A. è stata assistita, nell’operazione, dallo Studio Sabelli Benazzo.

Antonio Recinella CEO di Elica ha dichiarato: “Siamo molto orgogliosi dell’accordo siglato con Whirlpool of India Limited, e riteniamo che tale accordo possa dare una forte spinta alla nostra crescita in un mercato in grande espansione come quello indiano. La complementarietà dei nostri prodotti, la capacità produttiva e innovativa di Elica e la struttura distributiva sviluppata negli ultimi anni rappresentano un fattore vincente e di grande differenziazione rispetto agli altri player di mercato”.

Pralhad Bhutada, CEO di Elica PB India ha dichiarato: “Abbiamo realizzato un portafoglio prodotti e una rete di distribuzione molto forti per il marchio Elica. Con l’aggiunta di Whirlpool, offriremo insieme due dei più solidi marchi di elettrodomestici ai consumatori indiani e siamo fiduciosi di poterli portare entrambi a livelli ancora più alti”.

Sunil D’Souza, CEO di Whirlpool India, ha dichiarato: “La cucina e la categoria di elettrodomestici a incasso sono pronti per una crescita consistente in India anche legata all’aumento della domanda dei consumatori. Whirlpool mira a sfruttare la forza complementare del suo portafoglio prodotti con le capacità di Elica nella progettazione, produzione e distribuzione e intuizione delle esigenze dei consumatori. Questa joint venture porterà un’eccezionale innovazione di prodotto nelle cucine dei nostri consumatori”.

A maggio 2010 il Gruppo Elica è entrato nel mercato indiano costituendo una joint venture con l’imprenditore Pralhad Bhutada, tra i più affermati operatori locali, ed alcuni manager indiani che lo hanno affiancato, dando così avvio all’attività di Elica PB India Ltd, situata a Pune, con l’obiettivo di produrre e commercializzare prodotti a marchio proprio e non, affidandosi al valore del brand e alle conoscenze tecnologiche del Gruppo Elica, avendo il diritto di utilizzarne marchi e brevetti. La presenza in uno tra i più importanti mercati in Asia, caratterizzato da uno dei tassi di crescita più alti al mondo, ha dato i suoi frutti, grazie ad una gestione attenta ed esperta del CEO, Pralhad Bhutada, e del suo team di manager e a una strategia distributiva e di marketing rivelatasi vincente.

Modalità termini e valore dell’operazione

Il corrispettivo per la vendita del 33% del capitale sociale della controllata indiana Elica PB India Private Ltd sarà pari a circa INR 1,074,494,375.26 (circa 13,4 milioni di Euro al cambio odierno) e verrà corrisposto in un’unica soluzione alla data del perfezionamento dell’operazione. Il perfezionamento dell’operazione (il Closing) è subordinato al verificarsi di determinate condizioni sospensive, tra le quali l’approvazione antitrust in Europa e Turchia e il compimento delle procedure autorizzative obbligatorie previste dalla normativa indiana in materia di foreign exchange.

Successivamente all’incasso del corrispettivo, Elica verserà INR 105,599,616 (circa 1,3 milioni di Euro al cambio odierno) agli altri azionisti indiani a fronte della rinuncia ad alcuni loro diritti derivanti dalla conversione anticipata del prestito obbligazionario.

Si ricorda, infatti, che in data 7 maggio è stata comunicata la conversione anticipata del prestito obbligazionario convertibile in essere nei confronti di Elica PB India Private Ltd. ed Elica è salita dal 51% all’attuale 58,5% del capitale sociale della controllata indiana. In virtù del patto di blocco con gli azionisti indiani, Elica S.p.A. continuerà ad esercitare il controllo su Elica PB India Private Ltd. e a consolidarne complessivamente il bilancio d’esercizio.

Allo stato attuale, si prevede che il Closing possa avvenire entro l’estate del 2018.

Al Closing è previsto che Elica PB India Private Ltd. al Closing sottoscriva con Whirlpool of India Limited un contratto di distribuzione esclusiva e un accordo di produzione in nome e per conto di Whirlpool, avente ad oggetto i prodotti ad incasso del settore cooking di quest’ultima. Sempre al Closing Elica S.p.A., Whirlpool of India Limited e gli altri azionisti indiani sottoscrivano un patto parasociale che prevedrà, tra l’altro, il divieto di cessione a terze parti delle rispettive partecipazioni detenute in Elica PB India Private Ltd prima che siano decorsi 90 giorni dalla data di approvazione del bilancio di Elica PB India Private Ltd per l’esercizio che si concluderà il 31 Marzo 2021. Inoltre il patto parasociale disciplinerà l’opzione di Put & Call ai sensi della quale Whirlpool of India Limited potrà acquistare, oppure Elica e gli altri azionisti indiani potranno cedere a Whirlpool of India Limited, l’intera partecipazione detenuta da questi ultimi in Elica PB India Private Ltd..

Principali dati economico finanziari della Elica PB India Private Ltd.

Negli ultimi due esercizi l’andamento economico-finanziario della controllata indiana ha registrato notevoli miglioramenti guidati dall’ottimo andamento dei ricavi cresciuti a tassi di oltre il 30%, assestandosi a fine 2017 a 24,3 milioni di Euro. Il livello di marginalità nell’ultimo esercizio è più che raddoppiato rispetto al 2016, facendo registrare un EBITDA pari al 14,3% dei ricavi netti. La snella struttura dei costi in termini di incidenza degli ammortamenti e degli oneri finanziari ha permesso di incrementare notevolmente anche il Risultato Netto che a fine 2017 è stato pari a 1,8 milioni Euro in crescita rispetto a fine 2016 quando era di poco sopra al break-even. Dal punto di vista patrimoniale l’evoluzione positiva della generazione di cassa ha permesso di migliorare la Posizione Finanziaria Netta pari a 2,3 milioni di euro a fine 2017.