Trasporto merci su ferro, necessaria applicazione del contratto di settore

219

“Occorre riportare alla normalità il settore ferroviario merci, che nel mercato liberalizzato non può essere sostituita con il dumping contrattuale e dai rischi sulla sicurezza che ne derivano. Sono necessarie regole certe e pari condizioni di concorrenza, garantite dall’applicazione di un unico Contratto Nazionale di riferimento, che in questo settore è il CCNL della Mobilità delle attività ferroviarie”. A dichiararlo il Segretario nazionale della Uiltrasporti Nicola Settimo, a conclusione della riunione sindacale con la GTS SpA, azienda ferroviaria del settore merci.
“Il problema posto a GTS – ha proseguito Settimo – lo estenderemo a tutte le aziende che operano nel settore ferroviario merci, affinché si esca definitivamente dalla confusione dei molteplici e differenti trattamenti normativi ed economici applicati ai lavoratori senza alcuna correlazione con le attività svolte”.