TESMEC S.p.A.: prestito obbligazionario di 10 milioni di Euro

229

Tesmec S.p.A. (MTA, STAR: TES), a capo di un gruppo leader nel mercato delle infrastrutture relative al trasporto e alla distribuzione di energia elettrica, dati e materiali, rende noto di aver concluso con successo in data odierna il collocamento presso investitori professionali del prestito obbligazionario “Tesmec S.p.A. 4,75% 2018-2024” (ISIN: IT0005339400) dell’importo nominale pari a Euro 10 milioni (il “Prestito Obbligazionario”), come annunciato lo scorso 23 luglio e in esecuzione di quanto deliberato dal Consiglio di Amministrazione della Società nella medesima data.

Il Prestito Obbligazionario, collocato da Banca Finint, avrà scadenza 30 giugno 2024, un tasso fisso del 4,75%, con cedola semestrale e rimborso di tipo amortising, con un periodo di preammortamento di due anni; il collocamento è avvenuto presso investitori che rientrano nella categoria dei clienti professionali (di diritto o su richiesta), ai sensi del Regolamento Intermediari, adottato con delibera CONSOB n. 16190 del 29 ottobre 2007 (gli “Investitori Professionali”).

I proventi derivanti dal collocamento del Prestito Obbligazionario saranno utilizzati per lo sviluppo della strategia societaria, supportandone la crescita.

Ambrogio Caccia Dominioni, Presidente e Amministratore Delegato di Tesmec S.p.A., ha commentato: “Sono molto soddisfatto dalla fiducia che ci ha accordato il mercato e del successo di questa operazione che ci permette di proseguire nella strategia di sviluppo degli importanti progetti attuali e futuri che ci vedono protagonisti”.

Simone Brugnera, Responsabile Area Minibond di Banca Finint, ha commentato: “Il collocamento del prestito obbligazionario è avvenuto nei confronti di una ristretta platea di investitori professionali che hanno apprezzato la bontà del progetto industriale di Tesmec; sottolineo inoltre come la Società si sia riservata la facoltà, da esercitarsi entro la fine di quest’anno di aumentare il valore nominale fino ad un massimo di 15 milioni di Euro: questo meccanismo potrà permettere ad ulteriori investitori interessati di partecipare alla medesima operazione nell’arco dei prossimi mesi”.