La solidarietà degli autotrasportatori svizzeri ai colleghi genovesi in difficoltà

328

“È trascorso un mese dalla tragedia del Ponte Morandi, crollato a Genova, il 14 agosto scorso. Mentre il nostro ricordo e il nostro cordoglio va alle vittime e alle loro famiglie, il nostro pensiero va ai tanti colleghi autotrasportatori genovesi e delle regioni del Nord ovest d’Italia, che lottano quotidianamente per la sopravvivenza delle loro aziende, investite dal black out logistico e dagli extra costi che ne sono derivati”.

A esprimersi così è Adriano Sala, Presidente della Sezione Ticino, di Astag, l’Associazione che rappresenta gli autotrasportatori svizzeri.

“In una giornata così difficile – afferma Sala – non solo vogliamo condividere il dolore e il ricordo, ma anche offrire agli autotrasportatori italiani, le forme di collaborazione che potranno risultare efficaci in particolare su quell’asse sud nord che unisce il porto di Genova al sistema logistico lombardo e quindi alla Svizzera”.