Sassocorvaro e Auditore, i due Comuni vanno in fusione

1948
Sassocorvaro

Avviate le procedure per istituire un nuovo Comune dalla fusione di due vicini, Sassocorvaro e Auditore, in provincia di Pesaro e Urbino.  La proposta di legge e l’indizione del relativo referendum consultivo da presentare al Consiglio regionale sono state approvate ieri dalla Giunta riunita in seduta settimanale.  “Procediamo nel percorso innovativo e virtuoso delle fusioni dei Comuni – dichiara l’assessore agli Enti locali, Fabrizio Cesetti  – La fusione non rappresenta solo un passaggio amministrativo collegato all’ottenimento dei benefici previsti dalla legislazione statale e regionale, ma si inserisce nel quadro di un programma di sviluppo locale già iniziato con l’esercizio associato di funzioni e servizi da parte dei due Comuni appartenenti all’ambito territoriale del Montefeltro”.

Sassocorvaro

La fusione, continua l’assessore “è l’opportunità per le comunità di scrivere una storia futura ancora più grande e consentirà al nuovo Comune di disporre di risorse umane e finanziarie adeguate per gestire le proprie funzioni in un quadro finanziario sempre più complesso, caratterizzato dalla crisi della finanza locale e dal decremento delle entrate proprie e derivate”.

La fusione, che avviene secondo legge regionale del 16 gennaio 1995 n.10, è stata chiesta dai Comuni per procedere ad una semplificazione organizzativa da cui deriveranno un miglioramento  dell’efficienza dei servizi e maggiori opportunità di accesso a contributi pubblici da destinare a investimenti per lo sviluppo sociale ed economico delle collettività locali.

Auditore

L’articolo 1 della proposta di legge istituisce il nuovo Comune mediante fusione dei confinanti Auditore e Sassocorvaro a decorrere dal primo gennaio 2019 con la proposta di denominazione di ‘Sassocorvaro Auditore’.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here