Aumentano le imprese nella provincia di Ancona

221

Alla data del 30 settembre 2018 le imprese registrate della provincia di Ancona sono 46.172, di cui 40.220 attive, sulla base dei dati forniti dalla rilevazione trimestrale Movimprese condotta da Unioncamere – Infocamere sulla banca dati dei Registri delle Imprese delle Camere di commercio. Il trimestre luglio-settembre di quest’anno ha portato nella provincia dorica 474 iscrizioni di imprese, a fronte delle quali le cessazioni (al netto delle cancellazioni d’ufficio) sono state 431, il terzo trimestre dell’anno si è quindi concluso con un saldo positivo per 43 unità, corrispondente ad un tasso di crescita trimestrale[1] piuttosto contenuto, pari a +0,09%, leggermente inferiore sia a quello regionale, che risulta essere pari a +0,16%, sia a quello nazionale che invece è di + 0,20%

Provincia di Ancona, Iscrizioni e cessazioni nette del terzo trimestre 2018

Fonte: Infocamere-Unioncamere, Movimprese

Anche per quest’anno, come già nel biennio precedente, il numero delle iscrizioni di imprese della provincia di Ancona si conferma essere attestato su valori inferiori a quelli degli anni più lontani, considerando che nel quinquennio 2011-2015, limitatamente al trimestre considerato, non si era mai scesi sotto la soglia delle 500 unità, e in tale periodo i valori erano comunque già più contenuti di quelli rilevati nella serie storica raccolta nella tabella sottostante. I dati relativi alle cessazioni nette del terzo trimestre degli ultimi anni hanno fatto rilevare invece un andamento piuttosto oscillante: nel quadriennio 2010-2013 il numero delle cessazioni nette ha risalito la china dopo il forte calo del luglio-settembre 2009 rispetto al valore del 2008, per poi contrarsi di nuovo nel 2014, e proseguire negli anni successivi con valori del terzo trimestre attestati tra le 420 e 450 unità circa. Il saldo positivo tra iscrizioni e cessazioni nette del terzo trimestre di quest’anno, inserito in serie storica, si conferma di modesta entità, attestandosi ben al di sotto della soglia delle 100 unità, come già avvenuto nel biennio 2016-2017.

Andamento delle imprese della provincia di Ancona 3° trimestre anni 2007-2018

ANNI

ISCRIZIONI CESSAZIONI* SALDO TASSO DI CRESCITA TRIMESTRALE
2007              714                470            244 0,52%
2008              605                583             22 0,05%
2009             659 410 249 0,53%
2010             659 416 243 0,52%
2011             594 476 118 0,25%
2012**             526 494 32 0,07%
2013**             569 579 -10 -0,02%
2014             567 451 116 0,25%
2015 557 434 123 0,26%
2016 463 418 45 0,10%
2017 484 455 29 0,06%
2018 474 431 43

0,09%

* Al netto delle cancellazioni d’ufficio

** dati al netto della forma giuridica Persona Fisica

Fonte: Infocamere-Unioncamere, Movimprese

Le forme giuridiche

Ancora una volta, risultano saldi positivi tra le iscrizioni e le cessazioni nette per le società di capitale e per la categoria eterogenea delle “altre forme giuridiche” (consorzi,cooperative, altre forme), mentre imprese individuali e società di persone fanno rilevare saldi negativi. Nel terzo trimestre di quest’anno, infatti, nella provincia di Ancona risultano 132 iscrizioni di società di capitale contro 65 cessazioni nette. Il differenziale tra iscrizioni e cessazioni nette è quindi pari a 67 unità per questa tipologia giuridica di imprese, mentre il tasso di crescita trimestrale si attesta a +0,59%, ben al di sopra della media provinciale. Analogo andamento si rileva per il numericamente ben più contenuto comparto delle ”altre forme giuridiche”: 16 iscrizioni a fronte di 6 cessazioni nette, per un saldo di +10 unità e un tasso di crescita trimestrale pari a +0,75%. Le società di persone fanno rilevare invece 38 iscrizioni e 44 cessazioni nette, flussi da quali deriva un saldo negativo di sole sei unità, cui corrisponde un tasso di crescita trimestrale ovviamente anch’esso negativo e pari a -0,07%. I flussi in ingresso e in uscita dal tessuto imprenditoriale provinciale più consistenti si riscontrano come sempre in riferimento alle imprese individuali, che nel periodo luglio-settembre 2018 contano 288 iscrizioni e 316 cessazioni nette, il saldo è negativo per 28 unità e dà origine ad un tasso di crescita di -0,11%. L’apporto delle società di capitale è risultato quindi una volta di più decisivo per il segno dell’andamento generale. La composizione del tessuto imprenditoriale dorico vede quindi sempre nettamente maggioritarie le imprese individuali con 25.218 imprese (54,6% del totale), seguite dalle società di capitale con 11.368 unità (24,6%) e dalle società di persone (8.242, 17,9%), mentre contenuta è la quota delle “altre forme giuridiche” (1.344, 2,9%).

Andamento delle imprese nella provincia di Ancona per natura giuridica terzo trimestre 2018

CLASSE DI FORMA GUIRIDICA ISCRITTE CESSATE* SALDO REGISTRATE 30/09/2018 REGISTRATE 30/06/2018 TASSO DI CRESCITA TRIMESTRALE
SOCIETÀ DI CAPITALE 132 65 67 11.368            11.297 0,59%
SOCIETÀ DI PERSONE 38 44 -6 8.242 8.254 -0,07%
IMPRESE INDIVIDUALI 288 316 -28 25.218 25.245 -0,11%
ALTRE FORME 16 6 10 1.344 1.335 0,75%
TOTALE 474 431 43 46.172 46.131 0,09%

* Al netto delle cessazioni d’ufficio

Fonte: Infocamere-Unioncamere, Movimprese

Le dinamiche settoriali

I saldi dello stock dei diversi settori di attività economica sono in linea generale contenuti, in alcuni casi nulli. Tra quelli positivi spicca il valore relativo alle attività dei servizi di alloggio e ristorazione (+24), quello delle attività immobiliari (+17) e del settore del noleggio, agenzie di viaggio e servizi alle imprese (+16). Superano la decina di unità anche i settori delle attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (+14), le attività manifatturiere (+13) e le altre attività di servizi (+11). Tra quelli di segno opposto, occorre menzionare in particolare le costruzioni (-15).

Andamento delle imprese nella provincia di Ancona per i principali settori di attività economica, registrate al 30 settembre 2018, saldo dello stock 30 settembre 2018 – 30 giugno 2018

SETTORE ATECO 2007 Registrate al

30/09/2018

Saldo dello stock*
Agricoltura, silvicoltura pesca 6.427 7
Attività manifatturiere 5.141 13
Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condiz… 147 0
Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione d… 80 -1
Costruzioni 6.153 -15
Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di aut… 11.495 -5
Trasporto e magazzinaggio 1.297 5
Attività dei servizi alloggio e ristorazione 3.121 24
Servizi di informazione e comunicazione 957 0
Attività finanziarie e assicurative 1.027 -2
Attività immobiliari 2.255 17
Attività professionali, scientifiche e tecniche 1.689 6
Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese 1.286 16
Istruzione 182 0
Sanità e assistenza sociale 298 0
Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento 678 14
Altre attività di servizi 1.998 11

(*) Al netto delle cancellazioni d’ufficio effettuate nel periodo

Fonte: Infocamere-Unioncamere, Movimprese

 

[1] Il tasso di crescita trimestrale è calcolato come rapporto percentuale del saldo tra iscrizioni e cessazioni nette del periodo, al numeratore, e il numero delle imprese registrate alla fine del  periodo precedente, al denominatore.